Login

Chi è on.line

Abbiamo 392 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
42
Articoli
3168
Web Links
4
Visite agli articoli
7123637
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 19 Dicembre 2018
Egregi giornalisti, Il femminicidio è un fenomeno ancora troppo diffuso, in Italia. Per combatterlo non basta piangerne le vittime, occorre comprenderne le caratteristiche. Nei primi mesi del 2018 già 94 uomini hanno compiuto un femminicidio ed in Veneto ne avviene uno ogni 45 giorni. Che la frequenza sia
“Dopo il rogo di questa notte avvenuto nell'impianto Tmb sulla Salaria che ha generato una nube tossica sulla capitale, dobbiamo dare ragione per una volta alla sindaca Raggi che sui social oggi, parlando di ripristino della legalità a Roma dice che “il vento è cambiato”. Sì ma purtroppo in peggio… il ripristino della legalità non vale solo per gli stabilimenti abusivi di Ostia ma deve
“Nella giornata mondiale per i diritti umani un pensiero vada a chi quei diritti non li ha ancora”. Questo afferma la deputata Benedetti Silvia riguardo la ricorrenza del 10 dicembre.“A 70 anni esatti dalla proclamazione da parte delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, la quale afferma che “tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità
“Ho appreso con estrema delusione che nel corso delle votazioni per il DEFR del Veneto non sono stati stanziati fondi per la bonifica della “ex C&C” di Pernumia e l'emendamento presentato a riguardo è stato bocciato. Non si è nemmeno rispettato il voto unanime del Consiglio Regionale
“Dispiace affermarlo ma a riguardo della Legge di Bilancio la maggioranza ha avuto comportamenti  scorretti rispetto al cambiamento tanto sbandierato in questi mesi”. Questo il commento della portavoce patavina Silvia Benedetti.“La bozza di Legge di bilancio è giunta alla Camera dei deputati giovedì 6, quindi con tempi dilatati rispetto al normale iter e prospettando il rischio di un dibattimento insufficiente a causa delle
“Sabato 8 dicembre a Padova nel pomeriggio si terrà la marcia mondiale per i cambiamenti climatici, promossa di diverse comitati ed associazioni ambientalisti del Veneto. Mi auguro sia un evento molto partecipato dai cittadini e costituisca un’occasione di riflessione sia per la politica che per i cittadini”. Questo il pensiero della portavoce patavina Silvia Benedetti.“Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità pochi giorni fa ha affermato che restano circa
Ieri domenica 28 ottobre '18 abbiamo assistito a un grave atto intimidatorio perpetrato da un Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle. Un atto degno di un kapò e non certo di un cittadino a cui è affidato il compito di rappresentare le funzioni pubbliche con il dovere di adempierle con disciplina ed onore.
(Fonte: https://www.corrierecomunicazioni.it/telco/telecom-una-triste-storia-di-capitalismo-italiano/) - Sono in molti a stupirsi del passaggio di Telecom Italia sotto il controllo di Teléfonica. Ma i fatti di oggi sono la conseguenza di quattro passaggi chiave avvenuti tra il 1997 e il 2007. Ripercorriamo le tappe di una storia in cui sono condensati tutti i vizi del capitalismo privato italiano. UN FINALE GIÀ SCRITTO
(Fonte: http://www.libertaepersona.org/wordpress/2008/02/la-privatizzazione-delliri-negli-anni-novanta-e-le-sale-bingo-di-dalema-689/) - La privatizzazione dell’Iri negli anni Novanta e le sale bingo di Dalema. Il colosso dell’IRI viene svenduto, pezzo per pezzo, passando gradualmente da circa 500.000 dipendenti ai 108.970 del 1999, alla definitiva messa in liquidazione del 30/6/2000. I gioielli dello Stato, quelli attivi e quelli in passivo, vengono venduti, o svenduti secondo i punti di vista, con una facilità ed una leggerezza incredibili; chi li vende ha una grandissima possibilità: ridisegnare, ai danni dello Stato, il capitalismo italiano.
Quei duecento metri di viadotto crollati sono la metafora se non lo specchio del crollo dei valori fondanti in cui naviga il nostro tragitto terreno. E' come un'onda all'incontrario che non puoi nè prevedere nè governare. Ciò che resta è il vuoto interiore che fa compagnia al vuoto in quel viadotto. Ma quanti ponti e viadotti sono già crollati?
Ponte delle Torri di Spoleto eretto all'incirca intorno al 1360 dall'architetto Gattapone.
Infrastrutture – Guadagnini (Siamo Veneto): “La Pedemontana Veneta è un’opera necessaria per il Veneto di oggi e di domani, strategica per lo sviluppo del territorio e va quindi completata. Presentata una Mozione in merito” Rassegna Stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 8 ago. 2018 - “Ho depositato una Mozione in cui ribadisco come “la Pedemontana veneta deve essere completata in quanto è un’opera necessaria per il Veneto di oggi e di domani. È infatti la strada che collega tutto il cosiddetto ‘Venice Manufacturing District’, il quale ha una popolazione di 1.200.000 abitanti, 430.000 addetti, 200.000 dei quali lavorano nella manifattura”. 
Politica - Azzalin e Pigozzo (PD): “Dalla Regione cifra ridicola per gli interventi di riqualificazione edilizia e ambientale” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 8 ago. 2018 - “Tanto fumo e poco arrosto, ma che fosse una fregatura lo si capiva già dal menù approvato in Consiglio. 200mila euro per opere di riqualificazione edilizia e rigenerazione urbana sono briciole. Sul consumo di suolo le leggi di principio sono inutili, devono essere ‘alimentate’ con investimenti coerenti e credibili, altrimenti non servono a niente”.
Salute pubblica - Azzalin (PD): “West Nile, Polesine lasciato solo per anni a fronteggiare il virus, adesso è un’emergenza in gran parte del Veneto. Serve un’azione coordinata tra Ulss e Comuni, la Regione stanzi risorse adeguate” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 6 ago. 2018  - “C’è stata una grave sottovalutazione del virus West Nile, pensando che si trattasse di un problema circoscritto al Polesine, ancora una volta considerato territorio di ‘serie B’ e lasciato da solo ad affrontarlo. I risultati dell’immobilismo si sono visti: adesso è una questione che riguarda gran parte del Veneto, una vera e propria emergenza. Cos’ha intenzione di fare la Regione per risolverla?”.
Parto dalla sintesi per allargare il ragionamento. "Le fake-news uccideranno i social". Ma andiamo per ordine. Le bufale sono sempre esistite ma non hanno mai sconfitto le verità se lanciate normalmente.
Politica - Fracasso e Azzalin (PD): “Zaia il presidente più assenteista d’Italia: meglio le sagre del Consiglio regionale” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 8 ago. 2018  - “Zaia non manca mai a nessuna sagra né taglio del nastro. Non lo si vede mai, invece, in Consiglio regionale, dove è in perenne congedo. Non è solo il presidente più amato, ma anche quello più assenteista d’Italia”. A dirlo sono il capogruppo del Partito Democratico Stefano Fracasso e il consigliere Pd Graziano Azzalin, commentando i dati relativi alle presenze nell’aula di Palazzo Ferro Fini.
Ciambetti: “62 anni fa Marcinelle,  262 minatori morti in Belgio, tra loro 5 Veneti, simbolo di tutte le vittime sul lavoro che ricordiamo commossi” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 7 ago. 2018 - “Dino Della Vecchia di Sedico, Giuseppe Polese di Cimadolmo, Mario Piccin di Codognè, Guerrino Casanova di Montebelluna, Giuseppe Corso di Montorio Veronese: questi i nomi dei cinque veneti tra i 262 minatori morti nel disastro di Marcinelle 62 anni or sono: 136 italiani, 95 belgi, 8 polacchi, 6 greci, 5 tedeschi, 3 ungheresi, 3 algerini, 2 francesi, 1 britannico, 1 olandese, 1 russo, 1 ucraino.
Roberto Ciambetti Gli incidenti nel foggiano  in cui sono morti nel volgere di due giorni 16 braccianti stranieri rilancia la questione del caporalato in agricoltura e l’impiego, spesso senza tutele e a bassissimo costo, di una massa di lavoro fornita dall’immigrazione più o meno regolare.  Nel Terzo rapporto “Agromafie e caporalato” realizzato dall’osservatorio “Placido Rizzotto” della Flai Cgil, si stima in almeno 4.8 miliardi di €  il business del lavoro irregolare e del caporalato in agricoltura e si calcolano in una cifra oscillante tra i 400mila e i 430mila i lavoratori del settore agricolo a rischio di ingaggio
Sanità - Azzalin (PD): “Vaccini, il modello veneto è stato fallimentare. Anziché fare pericolosa propaganda, Zaia legga i dati degli Uffici regionali” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 7 ago. 2018 - “Lo stop all’obbligo vaccinale è una follia e Zaia propone al Governo di adottare il modello veneto, che in realtà è stato fallimentare”.
Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 7 ago. 2018  - “Orgoglio veneto: i nostri ragazzi stanno raggiungendo importanti traguardi a Glasgow, agli European Championship 2018, tenendo alti i valori di appartenenza alla nostra terra”. Le parole sono del consigliere regionale di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà, Stefano Casali, che commenta così “i grandi risultati degli atleti veneti impegnati agli Europei di nuoto”.
Storia - Azzalin (PD): “Cima Grappa, da Zaia e dalla Lega, indecente revisionismo storico a fini propagandistici: i soldati sono caduti per l’Italia, non per l’autonomia del Veneto” (Arv) Venezia, 7 ago. 2018  - “La storia non può essere stravolta e piegata a fini propagandistici. Neanche  dal ‘Governatore più amato d’Italia’. Legare la battaglia del Monte Grappa all’autonomia, trasformando una ricorrenza nazionale in una sorta di ‘Pontida in salsa veneta’, è una cosa semplicemente indecente”.
Ufficio stampa Consiglio Veneto-(Arv) Venezia, 3 ago. 2018 - “L’opera Tav-Tac venga realizzata quanto prima. Non si perda altro tempo, non lo si faccia perdere alle migliaia di pendolari veneti che aspettano da anni che, sulla tratta Verona-Vicenza-Padova, siano raddoppiati i binari, come è già stato fatto tra Padova e Venezia. Non ci interessa arrivare a Milano dieci minuti prima, ma migliorare la vita a chi ogni giorno utilizza il trasporto pubblico su ‘ferro’. Senza i quattro binari, l'Ovest del Veneto rimarrà il far west dei pendolari, con linee intasate e frequenti ritardi. I pendolari lo sanno bene, il Ministro dei Trasporti Toninelli, probabilmente no”.
Il debito di 30 milioni di euro accumulato da PadovaTre Srl., fallita nel 2017, andrà a ricadere sulle spalle dei comuni e di conseguenza dei cittadini? Ora il Consorzio Padova Sud vuole rientrare del debito. Alcuni comuni, su indicazione della corte dei conti, hanno già accantonato parte dei fondi, altri non lo hanno fatto.
Ha destato stupore l’attribuzione ad Alessio Figalli della medaglia Fields, l’equivalente del Nobel per quanto riguarda la  matematica. A colpire di più è stata la giovane età, 34 anni, del ricercatore, docente, dal 2016, al Politecnico Federale di Zurigo, considerata tra le prime quattro università al mondo e tra i primi politi di ricerca mondiale. Nelle Università italiane  (dato al settembre 2017) su un totale di 12.975 docenti ordinari i professori con meno di 40 anni di età sono 20, cioè lo 0,15 per cento.
Sanità - Conte (Veneto per l’Autonomia-Alleanza per il Veneto): “Assunti medici non italiani nell’Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana: quali verifiche sono previste sulla proprietà di linguaggio medico-scientifico?”
Caso Pfas – Risoluzione  presentata dal presidente della Commissione d’inchiesta Manuel Brusco e sottoscritta  da tutti i capogruppo (2) Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago. 2018 - Il dispositivo della Risoluzione Brusco votata dal Consiglio regionale a conclusione del lavoro della Commissione d’Inchiesta che ha visto una relazione di 447 pagine,  impegna la Giunta Regionale “ad assumere il ruolo di coordinamento nel completamento dell’indagine per la caratterizzazione e la bonifica del sito
Politica - Azzalin (PD): “Il Consiglio sulla Marmolada è un’inutile sceneggiata ad alta quota a spese dei contribuenti veneti” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago 2018 - “Non siamo contrari a un Consiglio fuori sede, non è certo una stravaganza. Ma dovrebbe avere un senso politico forte, deve essere un Consiglio che decide. Altrimenti diventa una pagliacciata propagandistica. E l’atteggiamento in aula della maggioranza ha confermato che la volontà è proprio questa”.
Olimpiadi 2026 – Ciambetti: “Soddisfazione per una scelta unitaria che premia la bellezza di Cortina e fa delle Dolomiti, di Milano e Torino un esperimento eccezionale”. Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago. 2018 - “Credo di esprimere l’apprezzamento di tutto il Consiglio regionale per la candidatura olimpica unitaria di Cortina-Milano-Torino chiamate a fare sistema sinergico per dar vita ad una edizione che mi auguro venga assegnata all’Italia nel segno della bellezza delle Dolomiti e dell’efficienza di realtà che, come Milano e Torino, hanno dimostrato di saper affrontare al meglio  manifestazioni di  portata mondiale”. Così’ il Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto...
Ambiente - Zanoni (PD), Guarda (AMP) e Bartelle (M5S): “Con le competenze sulle sanzioni per caccia e pesca ai Comuni, gli unici a festeggiare sono i bracconieri” (Arv) Venezia, 1 ago. 2018  -  “Dare la competenza sulle multe per caccia e pesca ai Comuni significa mettere a rischio il buon esito dei procedimenti sanzionatori. Alla fine gli unici a festeggiare saranno i bracconieri”.
CRV - Insediata la Sesta commissione: Presidente, Alberto Villanova (Zaia Presidente), Vicepresidente, Francesca Zottis (Partito Democratico), Segretario, Maurizio Colman (Lega Nord) Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago. 2018  - Si è insediata oggi, alla presenza del Presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti, che ha guidato le fasi iniziali della seduta, la Sesta commissione permanente dell’Assemblea legislativa. Alberto Villanova, del gruppo Zaia Presidente, è stato eletto Presidente dell’organismo consiliare; Vicepresidente, la Consigliera del Partito Democratico Francesca Zottis; Segretario, il Consigliere della Lega Nord Maurizio Colman. La Sesta commissione si occuperà di politiche per l’istruzione,...
Sanità - Moretti (PD): “Case di riposo al collasso per l’assenza della Regione: da 18 anni stiamo aspettando la riforma delle Ipab” Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago. 2018 - “L’allarme lanciato dal Centro Servizi Michelazzo è solo l’ultimo in ordine di tempo: in assenza di una riforma, il destino delle Ipab, già al collasso, è segnato”. Lo denuncia, in una nota, la consigliera del Partito Democratico, Alessandra Moretti, che commenta così le dichiarazioni del presidente del Centro Servizi di Sossano, Antonio Faedo, sulla paventata chiusura della struttura per il calo dei contributi regionali”.
Sicurezza sul lavoro - Sinigaglia (PD): “La Giunta non ha alibi, finanzi immediatamente il Piano per l’assunzione dei nuovi tecnici Spisal” Sala stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia, 1 ago. 2018 - “Il Piano c’è, adesso occorre ‘dargli gambe’, ovvero finanziamenti: sia per l’assunzione dei nuovi tecnici Spisal che per altre figure professionali della prevenzione. La Regione agisca in fretta, perché la piaga degli infortuni sul lavoro deve essere contrastata con maggiore efficacia”. Il sollecito è contenuto in un Ordine del giorno del Partito Democratico, primo firmatario il Consigliere regionale Claudio Sinigaglia approvato ieri all’unanimità nel corso della seduta sull’assestamento di...
“Assomiglia sempre più ad una telenovela la cronaca relativa al Csa di Adria. Se non si trattasse di una faccenda terribilmente seria per le conseguenze negative sulla qualità dell'assistenza agli ospiti e per le difficili condizioni in cui devono lavorare i dipendenti, la lettura dei giornali potrebbe essere motivo di facile ironia”.
Un caldo infernale rende insopportabili i ritmi già insostenibili delle catene di montaggio alla Electrolux di Susegana. Gli Rls hanno chiesto di ridurre i ritmi e di introdurre pause aggiuntive in alternativa ai palliativi (ventilatori, sali minerali, angurie) messi in campo dalla direzioneaziendale. Ma i vertici della fabbrica trevigiana non intendono ridurre i ritmi dello sfruttamento neanche di fronte a condizioni oggettivamente pesantissime e hanno proposto il lavoro serale e notturno per mitigare gli effetti della bomba di calore che sta investendo la pianura veneta. Una ennesima presa per il culo, dicono le compagne e i compagni della Electrolux: "le pause che il padrone non ci vuole dare ce le prendiamo da soli". E hanno deciso lo sciopero.
Cittadini/e di Montecchio Maggiore contrari alla Pedemontana (Daniela Muraro) -  Il recente rapporto dell'istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) sul consumo di suolo negli anni 2016 e 2017 colloca il Veneto prima regione d'Italia per incremento del consumo, mentre per il suolo già occupato il Veneto segue la Lombardia, prima in classifica.
Insediato il Collegio dei Revisori dei Conti della Regione del Veneto composto da Achille Callegaro, Leone Michelina e Gabriella Zoccatelli. Sala stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia 31 lug. 2018 – Il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti della regione del Veneto si è insediato quest’oggi a palazzo Ferro Fini sede del Consiglio Regionale.
Politica – Berlato e Barison (FdI): “Con messaggi religiosi e appelli antirazzisti, la Sinistra allo sbando cerca la visibilità perduta” Sala stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia 31 lug. 2018 - “Assistiamo, con stupore, a come la Sinistra in Italia sia in grado sempre di mistificare, fino a raggiungere livelli patetici, certi messaggi, notizie e situazioni, a seconda della convenienza in termini mediatici. Fortunatamente, anche tra il loro ipotetico storico elettorato, non è più l’ideologia ma la concretezza e la quotidianità a essere elementi di valutazione per le proposte politiche”.
Sicurezza pubblica – Negro (VdF): “La Regione intervenga presso Governo e Parlamento per risolvere il problema della carenza di sedi e di uomini del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia veronese”. Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia 31 lug. 2018 - “Ho presentato oggi una Mozione per impegnare la Regione del Veneto a  intervenire presso il Governo della Repubblica e il Parlamento nazionale affinché venga posta la dovuta attenzione nel rivedere le esigenze tecniche del Corpo dei Vigili del Fuoco nella provincia di Verona, aprendo due nuove sedi di servizio e ulteriori 60 Unità Operative da inserire rispettivamente nella zona est veronese e nella zona del villafranchese”.
Ufficio stampa Consiglio Veneto - (Arv) Venezia 31 luglio 2018 - E’ stato presentato oggi, a palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, il libro di Michele Boato 'Si può fare! Guida al Veneto sostenibile', un volume in cui l’autore cerca di spiegare “come sia possibile lavorare, costruire, coltivare, muoversi in modo ambientalmente positivo, senza danneggiare l’ambiente, ma addirittura migliorandolo”.
Come da 5 anni a questa parte, dal 18 al 22 luglio a Padova, torna EcoFuturo Festival, al Fenice Green Energy Park. Le 5 giornate del festival saranno all’insegna di incontri, spettacoli, corsi, workshop ed esposizioni: il tutto all’insegna dell’innovazione ecologica. Gli ecologisti propongono modalità rinnovabili per fare energia elettrica, e sperano che tutti i settori economici possano adottare una filosofia più ecosostenibile, usando tecnologie che consentano di risparmiare energia e ridurre le emissioni di CO2. Le tecnologie inoltre potrebbero permettere di fare della CO2 un ciclo chiuso, catturandola e riutilizzandola in numerose applicazioni.

rifiuti

riciclo

agricoltura

green economy

alimentazione

novita invenzioni

ECCELLENZE TERRITORIALI...
...i tuoi acquisti sicuri

scarica feed

Astoria Wines

astoria
Clicca sull'immagine

la pulce piccolo

La grande
"VITTORIA DI PIRRO"

vittoria pirro

LEGGI TUTTO...


Firmato: La Pulce

Gli Approfondimenti

MASSONERIA E BILDERBERG
a cura di Franco Conti

GIOCHI D'AZZARDO
Senatore Giovanni Endrizzi

COMUNI: Fusione, Unione o cos'altro?
a cura di Gerardo Fruncillo

15 SERATE 5 STELLE - Lendinara
a cura di Franco Conti

Articoli archiviati

angolo brevetti idee

Dove sono Autovelox e Tutor

autovelox
csv rovigo

Emergenza24

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


dai tedeschi esport

Il boom dell'export di capitali tedeschi.

La Bundesbank pubblica il riepilogo della posizione netta sull'estero della Germania a fine 2012: i capitali tedeschi alla ricerca di rendimenti piu' elevati hanno ripreso a fluire verso l'estero (+ 228 miliardi nel 2012), la prossima crisi finanziaria si avvicina. Da Bundesbank.de
Prosegue anche nel 2012 la crescita della posizione netta sull'estero della Germania.

La posizione netta sull'estero rappresenta la differenza fra i crediti e i debiti verso l'estero di un paese e ci dà informazioni sulla quantità e la struttura delle attività finanziare che i residenti in Germania hanno verso l'estero, e sulle attività finanziarie detenute dagli stranieri in Germania.

Nel 2012 i crediti verso l'estero sono cresciuti del 6.5% raggiungendo i 7.036 miliardi di €, i debiti verso l'estero sono cresciuti piu' lentamente, del 3.5 %, raggiungendo i 5.928 miliardi di €. Un ruolo determinante è stato svolto dalla variazione dei crediti verso l'estero delle imprese e dei privati. Il trend generale è proseguito nonostante la riduzione degli impegni esteri da parte degli istituti finanziari, determinata dalla necessità di rafforzare i coefficienti patrimoniali. Poiché gli attivi esteri sono aumentati piu' rapidamente rispetto ai passivi, la posizione netta sull'estero della Germania nel 2012 è aumentata di 228 miliardi di Euro, salendo a 1.107 miliardi di € (41% del PIL), dopo aver subito una leggera flessione nell'anno precedente.

La posizione netta sull'estero degli istituti finanziari (esclusa la Bundesbank) si è ridotta ulteriormente: alla fine del 2012 era positiva per 114 miliardi di €. I crediti verso l'estero sono diminuiti piu' rapidamente (- 4.1 %) rispetto ai debiti verso l'estero (-1.7%). Le banche sono state particolarmente caute nella concessione del credito. Alla fine dell'anno i crediti delle banche verso i debitori esteri erano diminuiti di 71 miliardi di €, mentre i debiti erano cresciuti di 48 miliardi di €. 

Le imprese e i privati, fra i quali sono considerate anche le assicurazioni e i fondi di investimento (esclusi i fondi monetari), nel 2012 hanno ulteriormente migliorato la loro posizione netta sull'estero (di 173 miliardi di € raggiungendo i 1.233 miliardi di €). Allo stesso tempo sono aumentati anche i debiti verso l'estero (6.5%), in maniera sensibilmente inferiore rispetto ai crediti. E' interessante notare che questo settore dell'economia ricorre a tutti gli strumenti di investimento disponibili. Questa tendenza è probabilmente il risultato della ricerca di rendimenti piu' elevati da parte degli investitori privati a causa dai bassi tassi in Germania, fatto che rende gli investimenti all'estero relativamente piu' attraenti. Forte crescita nei portafogli degli investitori tedeschi anche per le obbligazioni con un emittente estero: con un aumento di 157 Miliardi di € sono la voce principale nella variazione della posizione estera dei privati e delle imprese. Fra questi ci sono gli investitori istituzioniali che in portafoglio hanno titoli emessi dal fondo EFSF per un valore di 23 miliardi di €. Sul lato delle passività, l'aumento delle quotazioni dei titoli posseduti dagli investitori esteri ne ha determinato l'aumento. L'aumento del prezzo di mercato, infatti, ha aumentato il valore delle azioni di imprese tedesche detenute da stranieri e dei certificati di investimento, rispettivamente per 74 e 9 miliardi di €.

Il debito pubblico in mano estera alla fine del 2012 era pari a 1.055 miliardi di €. Come in passato questo sviluppo è stato determinato dalla reputazione di "porto sicuro" dello stato tedesco. Il volume dei crediti verso l'estero è cresciuto di 35 miliardi di € grazie alle diverse misure di sostegno nel quadro della crisi europea. Oltre ai crediti diretti verso la Grecia, il Portogallo e l'Irlanda nell'ambito del fondo EFSF, vengono considerati anche i contributi tedeschi al fondo ESM.

La posizione netta sull'estero della Bundesbank nel 2012 è cresciuta di 146 miliardi di €, raggiungendo 815 miliardi di €. Il valore delle riserve di valuta estera è variato di poco, per la loro crescita di 4 miliardi è stata determinante l'incidenza degli effetti di cambio. Decisiva per la crescita di altri 202 miliardi, fino ad un totale di 732 miliardi di € a fine 2012, è stata la variazione dei crediti Target nei confronti della BCE all'interno del sistema TARGET2. 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

attraverso produzione interventi pomeriggio Ecoambiente Civitanova responsabile possibilità Comunicato dichiarato annunciato capogruppo associazioni condizioni democrazia all'interno intervento amministrazione dipendenti manifestazione importante lavoratori commissione condannato pubblicato Alessandro ambientale presentato Redazionale situazione maggioranza parlamentari Napolitano consigliere QUOTIDIANO) Commissione elettorale Presidente territorio carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information