Login

Chi è on.line

Abbiamo 853 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8876647
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 15 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

cinesi a scuolaSul futuro della Cina si è soliti imbattersi in due previsioni nettamente divergenti.

Un certo numero di investitori globali danno per scontato un’implosione della Cina, scommettendo sul fatto che un giorno la locomotiva cinese entrerà in crisi per l’esplodere della bolla immobiliare. Gli ottimisti hanno un'altra visione: l’esplosione della Cina è appena iniziata e quello a cui stiamo assistendo oggi è frutto di 30 anni di investimenti in infrastrutture e istruzione. Friedman, in "The Shanghai Secret", non prende posizione ma invita coloro che sono alla ricerca di prove sul perché la scommessa ottimistica sulla Cina non è completamente campata in aria a visitare una scuola elementare di Shanghai. Nel suo recente viaggio in Cina con Wendy Kopp, il fondatore di Teach for America, e i leader dei programmi Teach for All modellati su quello di Teach for America, che operano in 32 paesi, Friedman ha visitando alcune scuole cinesi per cercare di capire perché le scuole pubbliche secondarie di Shanghai sono in testa alle classifiche mondiali del Programma per la valutazione internazionale dell'allievo (Pisa) 2009 che misura la capacità dei 15enni di 65 paesi di applicare ciò che hanno imparato in matematica, scienze e lettura. Dopo aver visitato Scuola Primaria Qiangwei di Shanghai, con 754 studenti e 59 insegnanti, Friedman ha capito che non c’è un segreto dietro questo primato. Quando ci si siede in su una classe e si incontra il preside e gli insegnanti, ciò che si trova è un focus costante su quei principi che rendono una scuola un’istituzione di alto livello, ma che sono difficili da applicare in modo coerente ad un intero sistema scolastico. Questi sono: un profondo impegno per la formazione degli insegnanti, l'apprendimento peer-to-peer e lo sviluppo professionale continuo, un profondo coinvolgimento dei genitori nella formazione dei propri figli, l'insistenza da parte della leadership della scuola su standard più elevati e su una cultura che premi l'educazione e rispetti gli insegnanti . Il segreto di Shanghai è semplicemente la sua capacità di applicare questi fondamenti in più scuole per più tempo. Shen Jun, preside della Qiangwei, che ha supervisionato la trasformazione della scuola nel corso di un decennio ha spiegato che i suoi insegnanti spendono circa il 70 % di ogni settimana ad insegnare e il 30% a sviluppare le competenze per l’insegnamento e la pianificazione delle lezioni. Esperti dell’istruzione, prosegue Friedman, convengono che di tutte le cose che accrescono il livello di una scuola, niente – non il numero degli alunni, non la tecnologia, non la lunghezza della giornata scolastica - paga più che dare agli insegnanti il tempo per confrontarsi tra pari e ricevere un feedback costruttivo,e il tempo di approfondire la conoscenza di quello che stanno insegnando. Il lavoro degli insegnanti cinesi comprende anche la "formazione dei genitori." I genitori vanno a scuola 3-5 volte a semestre per sviluppare le competenze informatiche in modo da poter aiutare i loro figli con i compiti e seguire le lezioni on-line. Nel 2003, Shanghai aveva un sistema scolastico nella "media", dice Andreas Schleicher, che gestisce le valutazioni Pisa. "Un decennio più tardi, eccola al vertice delle classifiche mondiali e il divario tra le scuole si è ridotto drasticamente." A differenza delle scuole americane, dove la maggior parte del tempo di un insegnante a scuola è speso nell’insegnamento, nelle migliori scuole cinesi la maggior parte del tempo è impiegato nell’imparare dai coetanei e nello sviluppo personale. Il risultato è che, in luoghi come Shanghai, "il sistema attrae studenti nella media facendoli rendere al massimo”.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information