Login

Chi è on.line

Abbiamo 451 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8873792
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 15 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ATTIVISTI GREENPEACE IN CARCERE( fonte IL RESTO DEL CARLINO) I 30, tra i quali l’italiano Cristian D’Alessandro, accusati di teppismo per l'assalto alla piattaforma petrolifera di Gazprom, vengono trasferiti dalla prigione di Murmansk in 3 differenti centri di detenzione più adatti alla custodia cautelare. Non si sa in quale si trovi il nostro connazionale

Mosca, 12 novembre 2013 - Gli attivisti di Greenpeace, accusati di teppismo per aver tentato di scalare una piattaforma off shore di Gazprom nell’Artico, sono arrivati alla stazione Ladoga di San Pietroburgo. Erano partiti ieri da Murmansk. Gli attivisti sono sull’ultima vettura. Gli operai della stazione stanno lavorando presso il treno per spostare il vagone e collocarlo in una zona speciale. In stazione ci sono un gran numero di giornalisti, riporta Ria Novosti da Pietroburgo. Sono stati fatti salire lunedì su un vagone speciale, attaccato al treno in partenza da Murmansk alle ore 6.10 italiane. La polizia carceraria aveva iniziato a scortarli verso il convoglio quattro ore prima. I 30, tra i quali l’italiano Cristian D’Alessandro, vengono trasferiti dalla prigione di Murmansk in un altro centro di detenzione nella capitale degli zar, più adatto alla custodia cautelare. Secondo il comitato investigativo: “E’ stato deciso di trasferire tutti i 30 imputati in custodia cautelare a San Pietroburgo”. Gli attivisti di Greenpeace sono stati divisi in tre centri di detenzione di San Pietroburgo. Oggi sono arrivati alla stazione Ladoga di San Pietroburgo alle 10.10 italiane e sono stati trasferiti nei centri di detenzione. Per ora non si sa in quale centro si trovi D’Alessandro. Secondo la Russia “le azioni degli attivisti di Greenpeace sulla piattaforma Prirazlomnaja del 18 settembre hanno violato la legge russa sulla zona economica esclusiva e la piattaforma continentale”. L’azione di Geenpeace è stata ampiamente coperta dalla stampa internazionale e ha rovinato i rapporti tra la Russia e l’Olanda, uno dei principali partner commerciali per i russi. La nave Arctic Sunrise batteva infatti bandiera olandese. La reazione più dura contro un’azione di Greenpeace fu quando le forze di sicurezza francesi affondarono la Rainbow Warrior nel 1985, la nave ammiraglia della flotta di Greenpeace, nel porto di Auckland, in Nuova Zelanda. L’avvenimento provocò lo sdegno della comunità internazionale e non giovò certo alla popolarità dei francesi nelle relazioni internazionali.Il presidente Vladimir Putin, che ha criticato la protesta, ha detto che le azioni degli attivisti non erano chiaramente pirateria.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information