1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

Mario-vargas-llosa(Redazionale) - Scrive il Premio Nobel nel 2010 per la letteratura Mario Vargas Illosa sulla testata on-line de "El Pais": "La libertà ha i suoi rischi e coloro che credono in essa deve essere disposti a farli funzionare. Ha capito il governo di José Mujica per legalizzare la marijuana e il matrimonio gay. E bisogna applaudire

- Ha fatto bene The Economist in Uruguay dichiarare il paese dell'anno e per rivedere le due più mirabili riforme liberali radicali adottate nel 2013 dal governo del presidente José Mujica: il matrimonio gay e la legalizzazione e la regolamentazione della produzione, vendita e consumo di marijuana.

È notevole che entrambe le misure, ispirate alla cultura della libertà, sono state adottate dal Governo di un movimento che originariamente non crede nella democrazia, ma nella rivoluzione marxista-leninista e il modello cubano di autoritarismo vertical e partito unico. Da quando è entrato in carica, il presidente José Mujica, che in gioventù era combattente Tupamaro attaccato le banche e ha trascorso molti anni in carcere, dove è stato torturato durante la dittatura militare, ha rispettato scrupolosamente democratiche istituzioni libertà di stampa, separazione dei poteri, la coesistenza di partiti politici e le elezioni così come l'economia di libero mercato, della proprietà privata, e gli investimenti esteri incoraggiata. Questa politica dello statista anziano e colloquio amichevole con candore insolito in un righello, anche se questo significa che si fallisce di tanto in tanto, vive modestamente nella sua piccola fattoria alla periferia di Montevideo e sempre viaggiare in seconda classe sui loro viaggi ufficiale, ha dato Uruguay un'immagine di paese moderno, libero e sicuro stabile, che ha permesso di crescere economicamente e far progredire la giustizia sociale, estendendo i benefici della libertà attraverso i campi, superando le pressioni un'alleanza minoranza recalcitrante.

Ricordate che l'Uruguay, a differenza della maggior parte dei paesi latino-americani, ha una lunga e forte tradizione democratica, nella misura in cui, come un bambino, è il paese più orientale chiamata "la Svizzera dell'America" ​​con la forza delle la società civile, le radici della legalità e di un amichevole Forze Armate dei governi costituzionali.Inoltre, soprattutto dopo le riforme batllismo, che ha rafforzato il secolarismo e ha sviluppato un potente classe media, la società uruguaiana ha avuto una formazione di prim'ordine, una ricca vita culturale e una cittadinanza equilibrato e armonioso che era l'invidia del continente.

Ricordo l'impressione che significava per me incontrarmi Uruguay nella metà degli anni Sessanta. Sembrava che una delle differenze economiche e sociali del nostro paese erano molto meno forte ed estrema rispetto al resto dell'America Latina e nella qualità della stampa e la radio, i loro teatri, le biblioteche, di alto livello dibattito politico, la vita del college, i suoi artisti e scrittori, in particolare la manciata di critici e la loro influenza sui gusti del pubblico in generale, e la piena libertà che è stata sentita in tutto il mondo in modo molto più verso i paesi europei più avanzati rispetto ai loro vicini. Lì ho scoperto il settimanale Marcha, una delle migliori riviste che abbia mai incontrato, ed è diventato per me da allora lettura necessaria per rimanere al passo di quello che stava accadendo in America Latina.

Questa politica dello statista più anziano ha dato Uruguay un'immagine di paese moderno, libero e sicuro stabile

Tuttavia, già a quel tempo aveva cominciato a deteriorarsi la società che ha dato lo straniero l'impressione di andare più lontano nel terzo mondo, e sempre più vicino alla prima. Perché, nonostante tutto il bene che è successo lì, molti giovani, e alcuni non così giovane, ceduto al fascino dell'utopia rivoluzionaria e avviati, a seconda del modello cubano, le azioni violente che distruggono "democrazia borghese" per non sostituiscono il paradiso socialista, ma da una dittatura militare di destra ha riempito le carceri di prigionieri politici, praticata la tortura e costretto in esilio molte migliaia di uruguaiani. La fuga dei cervelli e dei suoi migliori professionisti, artisti e intellettuali che hanno sofferto dell'Uruguay a quel tempo era proporzionalmente uno dei critici che hanno vissuto nella storia di un paese latinoamericano. Tuttavia, la tradizione e la cultura della legalità e della libertà democratica non del tutto eclissato quegli anni di terrore e la caduta della dittatura e il ripristino della vita democratica rifiorire con più vigore e, a quanto pare, con un esperienza accumulata ha certamente portato sia la destra e la sinistra, contro i violenti quelli vacunándolas illusioni del passato.

Altrimenti non sarebbe stato possibile per la sinistra radicale, con la FA e la Tupamaros salito al potere, dare campioni, dal primo momento del pragmatismo e spirito realistico che ha permesso la convivenza nella diversità e approfondito la democrazia uruguaiano invece di pervertito.Questo profilo democratico e liberale spiega il coraggio con cui il governo del presidente José Mujica, ha autorizzato il matrimonio tra coppie dello stesso sesso e fatto l'Uruguay il primo paese al mondo a cambiare radicalmente la sua politica contro il problema della droga, cruciale in tutte le partiti, ma particolarmente acuta in America Latina.Entrambi sono molto profonde e di vasta portata, le riforme nelle parole di The Economist, "possono beneficiare di tutto il mondo."

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso, come autorizzato in diversi paesi del mondo, tende a combattere un pregiudizio stupido e riparare un'ingiustizia che milioni di persone hanno sofferto (e soffrono ancora oggi) una discriminazione arbitraria e sistematica dal fuoco inquisitoriale in prigione, le molestie, l'emarginazione sociale e abusi di ogni genere.Ispirato dalla convinzione assurda che c'è solo un "normale" eterosessuale sessuale, identità e chi devia da esso è malato o criminali, gli omosessuali e le lesbiche incontrano ancora divieti, abuso e intolleranza che li precludono vita libera e aperta, anche se, fortunatamente, in questo campo, almeno in Occidente, sono state rompendo i pregiudizi e tabù omofobi e sostituendo la convinzione razionale che l'orientamento sessuale dovrebbe essere il più libero e vario religiosa o politica e che le coppie gay sono come "normale" come eterosessuali. (In un atto di barbarie pura, il Parlamento ugandese ha recentemente approvato una legge che stabilisce l'ergastolo per tutti gli omosessuali).

La repressione non ha funzionato, e il traffico di droga è ora il principale fattore di corruzione in America Latina

A proposito di farmaci prevale ancora nel mondo l'idea che la repressione è il modo migliore per affrontare il problema, anche se l'esperienza ha dimostrato più volte che, nonostante l'enormità di risorse e sforzi sono stati investiti nel reprimere, produzione e il consumo continuano ad aumentare in tutto il mondo, mafie più grassi e la criminalità legata alla droga. Questo è oggi il principale fattore di corruzione che minaccia le nuove e vecchie democrazie e copre le città dell'America Latina e dei cadaveri di uomini armati.

Sarà successo uruguaiano audace esperimento di legalizzare la produzione e il consumo di marijuana? Sarebbe molto più dubbio rimane lontano se non si limita ad un unico paese (e non erano così statalista), ma capire un accordo internazionale che coinvolge sia paesi produttori e consumatori. Ma anche così, il provvedimento colpirà i concessionari e la criminalità quindi derivata di consumo illegale e, infine, dimostrare che la legalizzazione non è sensibilmente aumentato consumo, ma in un primo momento, ma poi scomparve tabù prestigio al farmaco tende a giovani, tendono a ridurlo. La cosa importante è che la legalizzazione sia accompagnata da campagne educative che combattono come tabacco da fiuto o spiegare gli effetti nocivi dell'alcol e riabilitazione, in modo che coloro che fumano marijuana farlo con la piena consapevolezza di quello che fanno, come accade oggi con coloro che fumano o bevono alcolici tabacco da fiuto.

La libertà ha i suoi rischi e coloro che credono in essa deve essere disposto a correre loro in tutti i settori, non solo in campo culturale, religioso e politico. Ha capito che il governo uruguaiano ed essere applaudito per esso. Speriamo che gli altri impareranno la lezione e seguire l'esempio."

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information