Login

Chi è on.line

Abbiamo 1041 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
53
Articoli
3375
Web Links
4
Visite agli articoli
14022156
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 07 Luglio 2022
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

MCD(fonte IL FATTO QUOTIDIANO).L'azienda americana ha deciso di sospendere l'attività nella penisola contesa tra Mosca e Kiev e ha offerto ai dipendenti un nuovo posto di lavoro nei suoi ristoranti in Ucraina. La guerra si combatte anche con gli hamburger.

Dopo il braccio di ferro sulle sanzioni tra Obamae Putin per l’annessione russa della Crimea, si apre un nuovo fronte nella “guerra fredda” traMosca e Usa. McDonald’s, la più grande catena di fast food del mondo lascia la penisola contesa tra la Russia e Kiev. I suoi dipendenti, se vorranno, potranno avere un nuovo posto di lavoronei ristoranti della catena statunitense in Ucraina. Le ragioni ufficiali della sospensione del servizio sono non meglio precisati “motivi industriali”. L’attività, è scritto nella nota pubblicata dall’azienda, riprenderà “appena possibile”. In risposta a questa decisione il leader ultranazionalista russo Vladimir Zhirinovski ha lanciato una campagna di boicottaggio dei locali McDonald’s in tutto il paese. In Russia la catena di fast food ha diverse centinaia di punti vendita, con un tasso di crescita e rendimenti molto alti. L’iniziativa rischia di danneggiare anche l’Italia dato che a produrre gli hamburger destinati ai ristoranti dello stato russo è il gruppo modenese Cremonini, leader nella produzione di carni. “McDonald’s ha chiuso i suoi ristoranti in Crimea. – Ha affermato Zhirinovski - Questo è molto positivo. Desidero che faccia lo stesso qui. Darò istruzioni alle organizzazioni cittadine del mio partito di tenere manifestazioni vicino a tutti i suoi ristoranti”. Poi, ha ammonito, toccherà alla Pepsi Cola.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

responsabilità soprattutto dichiarato annunciato capogruppo responsabile nonostante particolare possibilità all'interno associazioni Comunicato dipendenti referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso pubblicato lavoratori intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano parlamentari situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Repubblica Presidente INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi presidente Berlusconi Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information