Login

Chi è on.line

Abbiamo 605 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8869881
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 14 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

SCHIMDT

Il presidente esecutivo di Google al primo incontro del ciclo 'Tra Giovani, Web e informazione di qualità', promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani – Editori. "La chiave della ripresa è puntare sui giovani e sulla formazione digitale"

Roma, 9 ottobre 2013 - Giù le mani da Internet, strumento di democrazia, di conoscenza e motore dello sviluppo economico prossimo venturo. È forte il messaggio di Eric Schmidt, presidente esecutivo di Google, il gigante della rete con i suoi 241 miliardi di dollari di valore e i suoi 44.777 dipendenti. In visita nel nostro Paese, annuncia che Google investirà per farci superare quel profondo ‘gap’ digitale che ci confina nelle retrovie dell’E-conomia. E lancia un invito al nostro governo a garantire ovunque la banda larga e a puntare con decisone sulla "formazione digitale". Non senza riconoscere il ruolo importante della stampa: "Non credo che i giornali di carta stampa spariranno. I media tradizionali si stanno rinnovando e ormai sono tutti presenti online ma credo che continueremo a vedere molta carta stampata. A mio avviso è un bene". Ma perché la Rete sia quello straordinario volano che è diventato, è precondizione mantenerla libera. "Non si può regolamentare Internet come la televisione - ha detto intervenendo all’incontro promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori presieduto da Andrea Ceccherini - sono due cose diverse. I governi regolamentano la Rete per bloccare contenuti che non piacciono, perché spesso vogliono che i loro cittadini restino all’oscuro. Ma non è questo che vogliamo". "Nei prossimi 5 anni - ha proseguito - altri 2 miliardi di persone avranno una connessione (già oggi sono 2.7 miliardi,ndr) e questo avrà un enorme impatto". Un impatto buono anche per l’economia. Anzi, ottimo. "Credo - ha detto sempre all’incontro dell’Osservatorio - che la situazione in Europa e in Italia sia molto grave. Ma sicuramente la chiave della ripresa sta nel puntare sui giovani e sulla formazione digitale. È questa l’unica via". E secondo lui l’Italia, può ancora agganciare il tram della e-ripresa. "L’Italia - ha detto Schmidt al convegno ‘Big tent: la sfida digitale’ - ha dalla sua un potenziale unico, che deriva dalla sua tradizione, e ha tutte le caratteristiche per risultare vincente su Internet. Innanzitutto è un brand riconosciuto. E poi il modello produttivo italiano è in grado di rispondere ad esigenze di grande qualità e di forte personalizzazione. Questo lo rende ideale per avere successo su Internet". Per aiutarci a riprendere il terreno perduto, Google ha deciso di fare un grosso investimento nel nostro Paese, concentrandosi su tre aree: far conoscere le eccellenze nascoste, diffondere tra gli imprenditori le competenze digitali, e valorizzare i giovani come promotori della transizione al digitale (VIDEO). Già, i giovani: "La più grande sfida per l’Italia - assicura Schmidt - è quella di avere più studenti e docenti formati al digitale". Indispensabile, per avere la ripresa 2.0. Alessandro Farruggia

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information