Login

Chi è on.line

Abbiamo 627 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8885323
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 17 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

corbola(Dal profilo di Facebook - Dario Bertaglia)Salve a tutti. Lunedì sera si e' tenuto dopo 25 anni il consiglio comunale aperto alla cittadinanza. Quindi se sara' una ricorrenza fissa, se ne faranno 4 in un secolo. Battuta a parte, come e' andata? Innanzitutto speravamo di vedere più' cittadini che rappresentanti di varie forze politiche. L' ordine del giorno era la discussione sulla fusione dei comuni. Come stanno le cose

in questo momento e' tutto campato per aria. Tipicamente alla italiana. Non ci sono linee guida dettate in cui si possa creare un progetto, e quelle che ci sono sono altamente discutibili. L'idea e' di fondere i comuni assieme Corbola, Ariano Polesine, e T. di Po?......non si sa! Su quest'ultimo comune si ha quasi paura di esprimersi. Corbola ed Ariano stanno andando avanti per la loro strada e a fine anno gli verrà consegnato un resoconto di come eventualmente procedere. Da ricerche fatte dalla Confindustria di Bergamo e dall'Anci del Veneto Il numero ottimale per la fusione sarebbe tra i 15 e 20 mila abitanti, inferiore a quelli i costi di gestione dei servizi sarebbero maggiori. Vengono spesi per la macchina periferica dello stato, secondo i dati ISTAT del 2008, 281 miliardi di euro annui di cui circa 81 dei comuni, 14 delle provincie e 186 delle regioni. Una grande mole di denaro che in parte viene sperperata nella gestione di questa macchina dantesca. Quindi e' necessario in maniera ineludibile e inderogabile fondere i comuni e di conseguenza sia le regioni costituendo macro regioni e le provincie. A proposito di provincie, ma la tanto discussa soppressione di un certo numero di esse dove e' finita? Come al solito non hanno voluto dire niente, ma ve lo diciamo noi. E stata infilata dentro quando fu votata la legge sul femminicidio. Quindi niente piu' soppressione di provincie, tutto rimane come prima, si continua a sperperare denaro pubblico. Allora noi diciamo di stare in guardia e di essere certi che la questione della necessaria fusione dei comuni sia fatta per risparmiare e creare servizi migliori, e che non diventi un'altro modo di succhiare altro denaro nelle tasche dei cittadini. Necessita una lunga discussione, un dialogo tra tutte le forze politiche coinvolgendo i cittadini. Noi del M5S seguiremo con attenzione la questione della fusione e terremo informati la cittadinanza dell'evolversi di questo progetto. Poi a sorpresa il sindaco di Corbola Sig. Bovolenta ha proposto di discutere la questione ENEL. Il motivo per cui i 6 comuni del basso Polesine si siano ritirati dopo essersi costituiti parte civile nel processo contro la multinazionale dell'energia. Noi pensiamo che la questione Enel non poteva essere discussa a tarda serata in maniera spicciola come se si trattasse di un semplice problema. La questione va trattata con un consiglio aperto dedicato solo a quel problema ed e' una cosa che coinvolge tutto e tutti. Il M5SC ha dichiarato che condanna in maniera assoluta il ritiro dal processo e auspica che in un immediato futuro si riesca ad ottenere un'altro consiglio comunale aperto e che si possa fare chiarezza su questo punto informando la cittadinanza. A riveder le stelle!!!! Dario Bertaglia M5SC

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information