Login

Chi è on.line

Abbiamo 471 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8899098
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 20 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

cervelloTra interpretazioni sbagliate di teorie valide e vere e proprie falsificazioni, i miti sul cervello sembrano difficili da fermare
C’è chi è convinto che basti ascoltare Mozart e chi pensa di usare soltanto
il 10% della sua intelligenza: (quasi) tutto quello che sappiamo è falso.


stefano rizzato - C’è chi è convinto che basti una sinfonia di Mozart per diventare più intelligenti e chi pensa di usare solo il dieci per cento del proprio cervello. In entrambi i casi, sbagliato. E sono solo due dei tanti miti che circolano, sempre più popolari, su uno dei campi tuttora più misteriosi della scienza: il funzionamento della nostra mente. «È uno dei filoni più di moda della pseudo-scienza e le “bufale” a riguardo non si contano più», conferma Sergio Della Sala, professore di Human Cognitive Neuroscience all’Università di Edimburgo. Per smontare alcuni di questi falsi miti e capirne i meccanismi, Della Sala sarà al Festival della Scienza di Genova, stasera alle 21 a Palazzo Ducale. La materia è delicata, perché stuzzica spesso aspirazioni – chi non vorrebbe diventare più intelligente con poco sforzo? – e curiosità. Proprio per questo nel tempo, non solo negli ultimi anni, è stato tutto un fiorire di teorie più o meno credibili su quello che ci succede sotto i capelli. «Per esempio – racconta Della Sala – è diffusa l’idea che esista un emisfero destro più razionale e uno sinistro più creativo. Non è così: le due parti hanno funzioni diverse, ma non c’è una separazione così rigida. Ancora più falso, anzi proprio una leggenda, è che del cervello usiamo solo il dieci per cento». Un altro filone, per così dire, di successo è quello che riguarda la musica e i suoi presunti effetti miracolosi sui neuroni. La teoria più popolare è appunto l’”effetto Mozart”, che indica le sinfonie del compositore austriaco come un modo per stimolare la mente e diventare più brillanti. «È la falsificazione di un articolo scientifico uscito vent’anni fa, ma non c’è mai stata nessuna prova», spiega Della Sala. «Lo stesso vale per molte delle teorie sul sonno. Bisogna esser chiari: è vero che il sonno aiuta il consolidamento della memoria. Invece è un mito mai dimostrato che esista un apprendimento passivo: non basta dormire con una lezione nelle cuffie per imparare lo spagnolo durante la notte». Tra interpretazioni sbagliate di teorie valide e vere e proprie falsificazioni, i miti sul cervello sembrano difficili da fermare. Anche perché spesso – magari per vendere qualche improbabile metodo innovativo per l’apprendimento o il relax – c’è chi ha interesse a farli sembrare autorevoli. «Basta dire “l’hanno detto le neuroscienze” e si fa passare per verità qualcosa di mai verificato», dice Della Sala. «Il limite tra scienza e pseudo-scienza è semplice: nella scienza, chi fa un’affermazione deve dimostrarla e spiegare il metodo che ha usato. Altrimenti succede quello che vediamo: leggende che diventano improvvisamente verità scientifica». 
http://www.lastampa.it/2013/10/30/scienza/speciali/festival-della-scienza-di-genova/2013/cos-si-smontano-le-bufale-che-ci-affollano-il-cervello-UsFnkNdnNyN3nWLbIwk0cI/pagina.html

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information