Login

Chi è on.line

Abbiamo 574 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8869881
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 14 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

CICLONE IN SARDEGNAE' stato di emergenza. Letta: "Tragedia nazionale" Gabrielli: "Il sistema ha funzionato, false accuse" Dramma in Sardegna: sale il bilancio delle vittime del ciclone Cleopatra. Letta: "Stanziati 20 milioni per l'emergenza"

Sono 18 i morti accertati - fra i quali 4 bambini - per l'alluvione che ha messo in ginocchio la Sardegna. Altri due corpi sono stati individuati nel Nuorese, a Torpé (dove é già effettuato al recupero) e Onanì, mentre é salito a 6 il numero dei dispersi che i volontari stanno cercando senza sosta. Quelle evacuate sono 2.737: ecco i numeri contenuti nell'ultimo bollettino ufficiale della Protezione civile regionale. E' a Olbia il maggior numero di evacuati: 2mila persone. Altre 500 sono state costrette a lasciare le abitazioni a Torpè, un centinaio a Uras, 37 a Ballao (Cagliari), 30 a Terralba (Oristano), 30 a Onifai e 20 a Bitti (Nuoro), 20 a Villacidro.L'ELENCO PROVVISORIO DELLE VITTIME - Ecco un elenco delle vittime, località per località, in base alle informazioni finora disponibili. PROVINCIA DI OLBIA, 13 MORTI - Tre persone sono morte in seguito al crollo di un terrapieno sulla Provinciale 38 tra Olbia e Tempio, in località Monte Pino. Si tratta di Bruno Fiore, 68 anni, della moglie Sebastiana Brundu, di 61, e della consuocera Maria Loriga, di 54 - Un uomo di 35 anni, Francesco Mazzoccu, ed il figlio, un bambino di tre, sono morti in località Raica, nella strada che porta a Telti. - Una donna di 42 anni, Patrizia Corona, e la figlia Morgana Giaconi di 2, che si trovavano a bordo di una Smart, sono morte dopo che l’auto è stata travolta dalla furia dell’acqua in località Bandinu. Il marito della donna, un poliziotto, che si trovava con loro, e’ invece riuscito a salvarsi. - Una donna di 83 anni, Anna Ragnedda, è morta nella sua abitazione in via Lazio. - Un’altra donna è deceduta nel suo appartamento di via Romania. - Sterminata una intera famiglia di brasiliani residente ad Arzachena: il seminterrato nel quale abitavano è stato sommerso da tre metri d’acqua e tutti gli occupanti - padre, madre e due figli di 20 e 16 - sono rimasti intrappolati morendo annegati. Si tratta di Isael Passoni, della moglie e dei due figli Weriston e Laine Kellen. PROVINCIA DI NUORO, 2 MORTI - Sulla strada Oliena-Dorgali è morto un poliziotto di 44 anni finito fuori strada con l’auto di servizio mentre scortava un’ambulanza. - Una donna ultraottantenne è morta nella sua casa allagata a Torpè. - Due corpi recuperati a Torpé e OnanìPROVINCIA DI ORISTANO, 1 MORTO - Una donna di 64 anni, Vannina Figus, è stata trovata morta nella sua casa allagata a Uras. Due le persone disperse nel nuorese a Onanì e Torpè. Nel primo caso, stando alle testimonianze raccolte dai soccorritori, un uomo di 61 anni è stato trascinato via dalla corrente mentre stava custodendo del bestiame; a Torpè, invece, non si riesce a rintracciare una anziana. La donna sarebbe rimasta bloccata nella casa allegata.IN 24 ORE PIOGGIA DI SEI MESI - Le precipitazioni che hanno colpito la Sardegna ieri, in particolare nella zona centromeridionale, hanno avuto portata eccezionale, toccando un massimo di 470 mm in 12 ore. In alcune zone l’acqua è arrivata al primo piano delle case, in particolare nell’area dello stadio Nespoli di Olbia.STATO DI EMERGENZA - Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza.LETTA - “Adesso la priorità è salvare vite umane, portare assistenza a chi ha bisogno e ricostruire la viabilità. Dopo - ha detto Enrico Letta, presidente del Consiglio, a ‘Radio anch’io’ - esamineremo altre questioni, come le deroghe al patto di stabilità, che sempre si è decisa in casi analoghi. Ma adesso dobbiamo rimettere in moto la macchina dello Stato”. Il premier ha dichiarato che "è stato deciso lostanziamento immediato di 20 milioni di euro per l’emergenza". Letta ha affermato che si recherà in Sardegna. “Oggi vi andrà il ministro della Difesa, e devo dire che come al solito le forze armate si stanno distinguendo, sono in prima fila. Adesso - ha ripetuto - dobbiamo salvare vite umane, trovare i dispersi e ricostruire la viabilità. Pensiamo che la Tempio-Olbia non è ancora agibile, e questa è l’arteria principale”.Il premier ha voluto rassicurare la gente che “tutta la macchina dello Stato si sta attivando; sta partendo la catena di solidarietà, attraverso assistenza alle famiglie bisognose, come abitazioni per chi non l’ha più, e la protezione civile si attiverà con le cucine da campo e le idrovore. E il senso della dichiarazione di Stato di emergenza è anche questo: mobilitare tutte le risorse per quella che è una situazione straordinaria, che investe tutto il Paese, una tragedia nazionale”. GABRIELLI - “Il sistema di allertamento nazionale ha fatto il suo dovere”. Lo ha detto ad Olbia il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, aggiungendo che sono infondate le accuse di ritardi nell’allerta e che quello di ieri è stato “un evento eccezionale”. “Chi ha lanciato false accuse ne risponderà”, ha aggiunto. “Il sindaco di un paese vicino Olbia ha dato l’ordine di lasciare il territorio ma molti cittadini non si sono voluti allontanare dalle loro case, salvo poi richiedere l’aiuto di elicotteri a tarda notte”, ha aggiunto il capo della Protezione civile spiegando che finché non ci sarà la consapevolezza di tutti, i soccorsi in situazioni come queste diventano difficili.NAPOLITANO - “Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sta seguendo l’evolversi della situazione determinatasi a seguito della tragica alluvione in Sardegna, attraverso il Dipartimento della Protezione Civile e le Prefetture interessate”. Lo afferma una nota. Napolitano esprime “solidarietà alle comunita’” e “commossa partecipazione”. SCHULZ - “Solidarietà #PE alla #Sardegna e alle vittime del maltempo in queste ore difficili. Un sentito ringraziamento al lavoro dei soccorritori”. Questo il testo del messaggio twitter in italiano lanciato dal presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz. RENZI - Oggi ho “espresso la solidarietà mia e di Firenze alle popolazioni sarde colpite dalle bombe d’acqua di queste ore. Non è tempo di parole, adesso, e la sfida delle prossime ore sarà mantenere vivo il canale di solidarietà e non far scendere il silenzio”. Lo scrive su facebook il sindaco di Firenze Matteo Renzi.ZINGARETTI - “E’ con vivo dolore che apprendo delle notizie drammatiche che arrivano dalla Sardegna, travolta da un alluvione che ha spezzato cosi’ tante vite e che sta creando disagi gravissimi a decine di comuni isolani. In attesa che il Governo decida forme e modi di intervento in sostegno della popolazione sarda mi stringo al dolore per le vittime del maltempo e garantisco il pieno sostegno della Regione Lazio per le iniziative di aiuto che verranno intraprese”. Lo afferma, in una nota, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.L'ESERCITO INVIA 85 SOLDATI - L'Esercito italiano, su richiesta delle prefetture competenti, ha schierato già da questa mattina all'alba alcuni nuclei di personale e mezzi speciali per la ricerca di eventuali dispersi nella zona di Olbia. Secondo quanto riferito dalla forza armata, si tratta di circa 85 militari. In mattinata è entrato in azione anche un plotone speciale del genio con macchine movimento terra e mezzi speciali per l'aspirazione delle acque.VERIFICHE SULLE DIGHE NEL NUORESE - Intanto sono in corso operazioni di monitoraggio e verifica, in particolare su due dighe, entrambe in provincia di Nuoro: la prima è quella di Maccheronis nel comune di Torpé; la seconda è la diga sul fiume Cedrino. IN TILT RETE ELETTRICA E DEI TRASPORTI - Criticità hanno interessato i servizi essenziali, e in particolare la rete elettrica. Per quanto riguarda la viabilità si registrano criticità sulla rete statale e sulle strade locali, dove si riscontrano diffusi allagamenti e alcune frane. In particolare, la strada statale 129, nel tratto tra Nuoro e Orosei, è interrotta per il crollo di un ponticello. Diversi i disagi anche alla circolazione ferroviaria in quanto il maltempo ha ieri causato l’interruzione di alcune tratte.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information