Login

Chi è on.line

Abbiamo 666 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8873553
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 15 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

...sullo spot per una chat.

canadese

 E' stata stuprata a 15 anni, le foto di quell'orribile violenza sono circolate

sul web: da quel giorno decine di ragazzini l'hanno tormentata inviandole sms e post volgari su Facebook. Alla fine, Rehtaeh Parsons 17 anni, canadese, si è impiccata nel bagno di casa. Succedeva ad aprile, e l'epilogo della drammatica storia di Rehtaenon si è ancora conclusa: l'ultima pagina è stata scritta sempre sul web. “Trova il tuo amore in Canada” c'è scritto sopra un annuncio pubblicitario che invita a iscriversi a un sito di chat: sotto l'invitante scritta c'è una foto, il volto di una giovanissima, è Rehtaeh. A scoprire l'orribile annuncio è stato il papà che sul blog glencanning.com ha postato l'annuncio e ha scritto: "Sono del tutto sconcertato e disgustato - ha scritto in un messaggio dal titolo Il peggior annuncio di Facebook – Quella nella foto è mia figlia, Rehtaeh. L'hanno usata per un annuncio di incontri per single. Io non so nemmeno cosa dire”. “Incontra ragazze e donne canadesi per relazioni e amicizia, iscriviti!” si leggeva sotto il post pubblicitario. Facebook si è scusata. Secondo quanto riporta la Bbc un portavoce dell'azienda ha fatto sapere: "Questa è una grave violazione delle nostre norme pubblicitarie e abbiamo rimosso l'annuncio e cancellato definitivamente conto dell'inserzionista. Ci scusiamo per ogni danno arrecato”. Il sito che pubblicizzava la chat non è più raggiungibile, il dolore della famiglia difficilmente verrà spazzato via. Su Facebook si trova ancora un profilo della giovane, ma per ricordarla. Il profilo ha la stessa foto utilizzata per pubblicizzare la chat. Due diciottenni sono stati arrestati con l'accusa di essere in qualche modo coinvolti con la diffusione delle foto della violenza. Degli aggressori ancora nessuna traccia.

di Laura Bogliolo

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information