Login

Chi è on.line

Abbiamo 932 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8861432
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 12 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

encor correggio

Pericolo biogas. Pozzi inquinati a Correggio (Reggio E.) a poca distanza da due centrali - Correggio (Reggio Emilia) è l'Eldorado delle biomasse targate coop rosse e PD balzato ai disonori delle cronache per il crack della multiutily a controllo comunale El.cor, un buco fatto di un fiume di denaro volatilizzatosi in consulenze e operazioni poco chiare.

(Fonte: Gazzetta di Reggio)

La El.cor è stata anche protagonista di un fallimentare progetto di land grabbing in Senegal. Per produrre olio di jatropha da importare e bruciare nelle centrali a biomasse emiliane si progettava di piantare (alla faccia del solidarismo sbandierato) 50 mila ettari di jatropha cacciando le comunità rurali e sostituendo colture di sussistenza come miglio con la pianta "energetica".

Sul territorio di Correggio esistono già 6 (sei) centrali a biomassa ma ci sono progetti per arrivare a 10 (dieci). Dal "triangolo della morte" al "triangolo delle biomasse". Oltre alle emissioni atmosferiche cumulate di 10 centrali si moltiplicano i rischi di altro tipo. A partire da quelli microbiologici. E una preoccupante conferma arriva proprio dall'analisi di un pozzo a breve distanza da due centrali a biogas. Sanno tutti (anche l'Unione Europea che finanzia progetti per trasformare i digestati in concimi meno inquinanti) che i digestati al di là delle favole dello spargimento a 20 e più km sono tutti smaltiti nel raggio di pochi km per evidenti costi di trasporto di un materiale che è poverissimo di sostanza secca e costituito quasi esclusivamente di acqua. Smaltiti è il termine corretto perché quando un concime è applicato in dosi e frequenze eccessive non è più tale ma diventa un rifiuto speciale. Nel pozzo sono stati rinvenuti coliformi, escherichia coli ed enterococchi intestinali che superano il limite consentito per l'uso umano ma che rendono inidonee le acque anche per l'irrigazione di orti e coltivazioni alimentari. La contaminazione del pozzo potrebbe essere legata a quella della prima falda.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information