Login

Chi è on.line

Abbiamo 959 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8863618
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 12 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ministra cancellieriCaso Ligresti, prima dell'intervento in Aula del ministro Guardasigilli, la politica continua a dividersi sul comportamento della Cancellieri, che si dice "pronta a dimettersi se lo chiede il Paese

Prima dell'intervento in Aula del ministro Guardasigilli, la politica continua a dividersi sul comportamento della Cancellieri, che si dice "pronta a dimettersi se lo chiede il Paese". E mentre il Dap sottolinea come non ci siano stati favoritismi per Jonella Ligresti, e il M5S alza i toni e deposita la sua mozione di sfiducia, Angelino Alfano torna a invitare la Cancellieri a rimanere, mentre per la Lega Maroni bolla il suo comportamento come scorretto.E da Strasburgo la stessa Cancellieri si difende: "Accuse assolutamente infondate” che respingo con fermezza”. DAP: NESSUN FAVORITISMO. - Nessun favoritismo per Jonella Ligresti, afferma il dipartimento dell’amministrazione penitenziaria che smentisce “in modo categorico che ci siano stati favoritismi nel soggiorno in carcere e, tanto meno, nel trasferimento della signora Jonella Ligresti, che é stato disposto seguendo le normali procedure e dietro autorizzazione dell’autorità giudiziaria”. Jonella Ligresti, ricorda il Dap, “dopo aver trascorso i primi giorni di detenzione presso strutture penitenziarie sarde, é stata trasferita al carcere di Torino” dove ha presentato, il 10 agosto scorso, “una prima istanza di trasferimento negli istituti milanesi”, perché madre di “figli minori”.Una seconda istanza é stata presentata da Jonella Ligresti, spiega il Dap, il 20 agosto, mentre il 13 settembre ha inviato un “ulteriore sollecito”. Il 19 settembre “previo nulla osta dell’autorità giudiziaria di Torino - rileva il Dap - la detenuta é stata trasferita presso il carcere di San Vittore a Milano. Questo - conclude il Dap - é quanto documentato dagli atti in possesso del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria inseriti nel fascicolo personale della detenuta”.ATTACCO A 5 STELLE - Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ha abusato della sua funzione e della sua qualità per questo deve lasciare il dicastero di Via Arenula, scrive il Movimento 5 Stelle del Senato nella mozione individuale di sfiducia depositata a Palazzo Madama. Una mozione in cui si denuncia la violazione delle regole dell’etica pubblica e del ‘supremo’ principio dell’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge e dell’imparzialità dei pubblici uffici, oltre che un conflitto di interessi che mina il delicato ruolo di Guardasigilli.“Peraltro, la segnalazione ad personam riferita alla pericolosità della situazione carceraria della detenuta presuppone, in capo al ministro, la consapevolezza che il sistema penitenziario - di cui il ministro é responsabile - non appresti sufficienti ed adeguate tutele della salute e degli altri diritti, se non in caso di mirate e puntuali ‘segnalazioni’ - si legge ancora - un ministro della Giustizia che si mette a disposizione della famiglia protagonista di una tra i piu’ gravi scandali finanziari degli ultimi anni, garantendo il suo intervento a favore di una reclusa accusata di gravi reati, mina la sua trasparenza operativa. Segna, in altri termini, un conflitto di interessi che compromette definitivamente il suo delicatissimo ruolo”.LA DIFESA DI ALFANO - “Noi invitiamo calorosamente e convintamente il ministro Cancellieri a rimanere a fare il ministro della Giustizia, come lo sta facendo”, ha detto il vicepremier e ministro dell’InternoAngelino Alfano . “Il ministro Cancellieri - ha sottolineato - è una persona perbene, un funzionario dello Stato di altissimo pregio, con una carriera brillante che non può essere oscurata da un gesto che noi riteniamo compatibilissimo con i suoi doveri d’ufficio. Il fatto che tale gesto sia stato compiuto in tantissime altre circostanze - ha concluso Alfano - per tantissimi altri detenuti, rende chiaro il suo comportamento, per cui da parte nostra c’è il massimo sostegno”.MARONI: E' STATA SCORRETTA - “Noi non diamo giudizi affrettati o pregiudiziali, vogliamo sentire quello che ci dirà il ministro Cancellieri: se non ci convincerà appoggeremo la richiesta di dimissioni”, spiega Roberto Maroni, parlando con i giornalisti. "Ad oggi sono per le dimissioni - ha continuato - ha avuto un comportamento scorretto”.


 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information