Login

Chi è on.line

Abbiamo 853 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
48
Articoli
3301
Web Links
4
Visite agli articoli
10602806
LOGIN/REGISTRATI
Martedì, 14 Luglio 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

...leader e premier".

matteo renziRoma, 2 settembre 2013 - ‘’Renzi è una ricchezza per il Pd. Però il nuovo segretario dovrà

avere in testa soltanto il rilancio del nostro partito, e non altri obiettivi. Quando ci saranno le elezioni, quando verrà il momento, faremo le primarie per la premiership. Lì sceglieremo il nostro candidato a Palazzo Chigi’’. Lo afferma Roberto Speranza, capogruppo del Pd alla Camera, in un’intervista a Repubblica, dopo che Renzi alla festa del Pd a Genova ha annunciato: "Sono pronto a guidare il partito.‘’Abbiamo bisogno di una profonda ricostruzione. Serve un Pd forte, radicato, in sintonia piena con il paese. Un partito al servizio dell’Italia’’, osserva Speranza. ‘’E’ un compito faticoso che impone un impegno pieno. Io penso che questo, e solo questo, deve avere in testa chi si candida alla guida del partito’’. Sulla possibilità che Matteo Renzi in campo possa creare problemi a Enrico Letta, ‘’il Pd ha già un presidente del Consiglio, nel quale crede fortemente e che sostiene con la massima convinzione. Impegnati a difenderlo dalle quotidiane minacce del Pdl di scattare la spina. Perciò - avverte Speranza - attenzione a non fornire alibi ai nemici del governo. Se Berlusconi vuol buttarlo giù, potrebbe giocare su presunte divisioni e debolezze attorno al premier’’.Anche Gianni Cuperlo lancia due avvertimenti a Renzi che ieri ha sciolto la riserva sulla candidatura alla segreteria del Pd. “Attenzione con questa voglia di azzerare il pluralismo, perché potrebbe celare un principio di assolutismo, un cedimento a un modello plebiscitario che mina le radici profonde del nostro essere”, ha spiegato il deputato, anch’egli in corsa per la guida del Partito democratico.

Secondo, “se pensa di mandare in soffitta la sinistra qualora dovesse vincere il congresso, faccia bene i suoi conti, perché il Pd senza sinistra semplicemente non c’è”, sottolinea.
Ora “le primarie vanno fatte il 24 novembre”, chiede Cuperlo. “Molti pensano che Renzi sia il più adatto ad aggregare consenso ben oltre i nostri confini. Benissimo, quando faremo le primarie per la premiership si metta in gioco. Ma se prima di allora il popolo democratico deve decidere chi guiderà il Pd, sarebbe giusto discutere nel merito di che partito vogliamo”, chiarisce, “dell’Italia e dei suoi problemi”.


Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente Civitanova particolare referendum annunciato responsabile capogruppo dichiarato Comunicato possibilità associazioni all'interno dipendenti condizioni attraverso condannato amministrazione lavoratori manifestazione intervento commissione Alessandro pubblicato Redazionale democrazia maggioranza importante parlamentari ambientale presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information