Login

Chi è on.line

Abbiamo 591 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8866563
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 13 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Santanché: "Decadenza sarebbe un colpo di Stato"

silvio berlusconi

Roma, 2 settembre 2013 - Mentre il Pd discute di congresso, e Matteo Renzi scende ufficialmente in campo, in casa Pdl si continua a

parlare del caso-Berlusconi, dell'agibilità politica e della decadenza del leader, e rispunta l'ipotesi della grazia. COPPI: GRAZIA E' IPOTESI - “Fino ad ora non è stata fatta nessuna scelta, né in un senso né nell’altro. Non è stata presentata alcuna domanda di grazia al capo dello Stato, ma resta una delle ipotesi in campo. Con il presidente Berlusconi non ne abbiamo parlato in questi giorni, ma non è escluso che decida in tal senso”. L’avvocato del Cavaliere Franco Coppi, interpellato da Affaritaliani.it, lascia aperta la possibilità che il leader del Popolo della Libertà decida di chiedere la grazia a Giorgio Napolitano dopo la condanna definitiva della Cassazione a quattro anni di reclusione sul processo Mediaset.
SANTANCHE' BACCHETTA LETTA - Daniela Santanchè è tornata a mettere in guardia su un voto per la decadenza di Silvio Berlusconi in giunta in Senato e ha bacchettato Enrico Letta per avere definito “formiche” i critici nei confronti di Giorgio Napolitano per le nomine di quattro senatori a vita. “Grazie a Dio non siamo ancora in un regime. Forse il presidente del Consiglio presume che lo siamo, ma per fortuna ci sono ancora margini di manovra”, ha detto l’esponente del Pdl intervistata da Affaritaliani.it.
“Il regime può esserci dal 9 settembre in poi qualora la Giunta decidesse di far decadere Berlusconi da senatore. Sarebbe un vero e proprio colpo di Stato. Allora Letta potrebbe esprimersi cosi’”, ha aggiunto.
CASSON SULLA GIUNTA - "Se Berlusconi chiedesse di essere ascoltato dalla giunta per le elezioni del Senato, non credo che gli si possa rispondere con un ‘no’ - dice Felice Casson al Corsera - Non si tratta di una regola ben precisa, visto che in questa fase non è prevista da nessun regolamento, ma per quanto mi riguarda consentire a Berlusconi di esporre le sue ragioni rientra nel diritto alla difesa, che va garantito per tutti".
"Non sarebbe soltanto una questione di correttezza istituzionale visto che la giunta, in passato, l’ha fatto anche con tutti quelli che l’han richiesto - continua Casson - A patto che non si tratti di un trucco per rinviare alla lunga il voto, gli si darebbe anche disponibilità sui tempi. Potrebbe venire il lunedì 9 settembre. Oppure martedì, o mercoledì. Entro la settimana, diciamo".
Per Casson non ci sono appigli dal punto di vista della costituzionalità e della retroattività. "Se qualcuno vuole cercare qualche scusa per non votare - dice - che ne trovi qualcuna più credibile. Oppure che si assuma la responsabilità di votare contro la decadenza".
E ancora: "Se il Senato respingesse la decadenza, sarebbero i giudici alla lunga a sollevare di fronte alla Consulta un conflitto d’attribuzione. E la Corte darebbe certamente loro ragione. In questo caso, il Parlamento dovrebbe fare i conti con una figuraccia istituzionale mai vista nella storia della Repubblica".
GRILLINI CONTRO VIOLANTE - “Qualcuno avvisi Violante che B. il suo diritto alla difesa lo ha già esercitato nei 3 gradi di giudizio.... E per fortuna che lo spacciano come #ilgiuristaviolante”, scrive su twitter la deputata 5 stelle Roberta Lombardi.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information