Login

Chi è on.line

Abbiamo 699 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8901176
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 20 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

carabinieri-caserma-cc-adria-gazzella-01CASTELNOVO BARIANO IL 21ENNE DEL BURKINA FASO DEFERITO PER SPACCIO AL PARI DEL COINQUILINO, UN 22ENNE IVORIANO Dalla perquisizione nella casa condivisa con altri cinque amici furono trovati 104 grammi di marijuana.

Denunciati a piede libero dai carabinieri di Castelmassa due extracomunitari per detenzione ai fini dello spaccio di 104 grammi di marijuana. Uno di loro, nel giugno del 2013, mentre correva delirante, aveva picchiato volontariamente la testa contro il parabrezza di un autobus. Dalla perquisizione nella sua abitazione il rinvenimento della marijuana.“Sono il messia”, urlava S. Y., 21enne del Burkina Faso residente a Morsano al Tagliamento in Provincia di Pordenone, la mattina di quel 4 giugno, mentre correva verso l’autobus della Sita. Ma non per salirci, bensì per colpirlo in pieno con la testa, tanto da scheggiarne il parabrezza. Il bus si stava fermando nella frazione di San Pietro in Polesine. Un gesto che per i carabinieri della compagnia di Castelmassa, guidata dal capitano Simone Toni, poteva essere dettato dall’assunzione di sostanze stupefacenti. E infatti, dopo aver prestato le cure mediche del caso all’africano, che aveva riportato una ferita al volto guaribile in cinque giorni, i militari dell’Arma avevano fatto scattare le indagini, culminate con la perquisizione dell’abitazione che condivideva con altri cinque ragazzi proprio nella frazione di San Pietro Polesine. Erano tutti stagisti della vetreria Bormioli di Bergantino. All’interno della casa i carabinieri avevano rinvenuto 104 grammi di marijuana, nascosta in due sacchetti di nylon, e buttata, per farla sparire, nella vaschetta del water. Degli altri cinque, D. G., 22enne della Costa d’Avorio, residente a San Vito al Tagliamento in Provincia di Pordenone, era già stato denunciato alla procura della Repubblica friulana per spaccio di stupefacenti, e 70 grammi dei 100 trovati, erano nella sua disponibilità. I due sono stati denunciati per detenzione di marijuana ai fini dello spaccio. La droga era stata spedita per le analisi al laboratorio analisi sostanze stupefacenti del comando provinciale di Verona per le specifiche analisi.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information