1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

consiglio-comunale-lendinara-03La Consulta di Saguedo lamenta l'assenza di dialogo dopo la questione biomasse - L’affondo: “Sindaco e assessori non considerano i cittadini degni di risposte” - La Consulta di Saguedo, Campomarzo e Barbuglio denuncia l’assenza di dialogo e di democrazia a Lendinara. Nei mesi scorsi, di fronte alla possibilità che nel territorio lendinarese si insediassero impianti a biomasse, biogas e digestati, la Consulta di frazione infatti intervenuta con una presa di posizione morale contro questo tipo di impianti; intervento che era stato stigmatizzato dal sindaco Alessandro Ferlin. Di biomasse si era discusso anche in un consiglio comunale aperto, che aveva visto intervenire

anche l’esperto in materia, riconosciuto a livello internazionale, il dottor Stefano Montanari. “Lo scorso 8 luglio, dopo 96 giorni di richieste e solleciti, la Consulta è riuscita ad ottenere un importante consiglio comunale aperto, grazie all’intervento di otto consiglieri comunali”, si fa presente dalla Consulta, che ricorda l’intervento di Montanari, che aveva messo in evidenza “le correlazioni tra patologie tumorali e le centrali a biomassa, e come la fascia della popolazione più colpita sia quella in età pediatrica”. In sede di consiglio comunale aperto, la Consulta, organo istituzionale dell’amministrazione, aveva chiesto al sindaco, al presidente del consiglio Luigi Viaro, all’assessore all’ambiente Federica Santi e a tutto il consiglio comunale di indicare almeno un vantaggio per Lendinara in seguito all’insediamento delle centrali a biomassa e al sindaco Ferlin di far pervenire ai lendinaresi una lettera firmata da un tecnico abilitato, nella quale evidenziare che l’insediamento delle centrali avrebbe ridotto l’anidride carbonica e l’inquinamento, non danneggiando la salute dei bambini. La Consulta aveva, inoltre, richiesto che il regolamento approvato in merito all’insediamento degli impianti a biomassa fosse stralciato e preso in carico da professionisti della salvaguardia della salute, e che venisse formalizzato un incarico di consulenza al dottor Montanari per affrontare in modo definitivo l’argomento. “Ad oggi sono trascorsi 90 giorni che, sommati ai 96 di attesa prima del consiglio, portano le attese a 186 giorni, più di 6 mesi” stigmatizzano dalla Consulta. “Non si è ricevuta alcuna comunicazione scritta in merito alle proposte fatte. Ad oggi nessuno dell’amministrazione ha considerato il lavoro ed il ruolo della Consulta, che non sa più cosa fare per poter avere un dialogo con l’amministrazione”. E quindi aggiungono: “Non si può che concludere che l’amministrazione ed in particolare il sindaco, il presidente del consiglio e l’assessore all’ambiente non considerano i propri cittadini e le proprie istituzioni come degne di ascolto e soprattutto di risposte”. E concludono: “Con dispiacere il presidente Loris Corà ed i consiglieri esprimono la propria delusione per la perdita di dialogo e di democrazia che in Lendinara insiste ormai da mesi e si augurano che, a stretto giro di giorni, le tanto attese risposte possano arrivare”.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information