Login

Chi è on.line

Abbiamo 659 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3276
Web Links
4
Visite agli articoli
8911134
LOGIN/REGISTRATI
Giovedì, 21 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

palazzo perolari

In autunno ci sarà il trasloco delle associazioni da palazzo Perolari a villa Marchiori. Si prospetta, infatti, la chiusura dello storico palazzo in via Perolari, 

a cui seguirà il trasferimento delle associazioni che qui hanno sede a villa Marchiori. “Tenere due contenitori quasi vuoti, quali palazzo Perolari in parte inagibile dopo il terremoto e villa Marchiori non del tutto utilizzata, non avrebbe avuto senso - spiega il sindaco Alessandro Ferlin - pertanto si è pensato di concentrare le forze e trasferire le associazioni che ora si trovano al Perolari”. Un primo incontro con le associazioni interessate si è svolto e così, forse già da ottobre, si chiuderanno le porte di palazzo Perolari, che in un primo momento accolse l’istituto superiore Conti, in attesa di quella che poi divenne la sua sede, vale a dire villa Marchiori, per poi accogliere sino ad oggi diverse associazioni locali. A prepararsi al trasloco negli spazi di villa Marchiori, che avrà inizio in autunno, sono la Ss Asd Libertas Ramodipalo Rasa, il Club Giuseppe Verdi, l’associazione Carabinieri in congedo, il Motoclub, le associazioni combattentistiche e i Bersaglieri. Una volta definiti gli spazi, che per alcune realtà saranno condivisi, verrà anche definito il regolamento circa gli orari di utilizzo e le pulizie degli spazi comuni. L’Avis di Lendinara e la sezione locale della Croce rossa italiana, invece, dovrebbero trovare posto al piano terra dell’ex ospedale, andando così a completare la parte di edificio rimessa a nuovo e che già accoglie i minialloggi per over 65. Per quanto riguarda, infine, il Tennis Club Lendinara questo rimarrà nell’attuale sede di via Perolari, in quanto risulta autonoma rispetto al resto del palazzo per cui l’amministrazione comunale ha deciso la chiusura. “Palazzo Perolari è sicuramente un immobile che meriterebbe di essere recuperato, attraverso un rifacimento del tetto ed un consolidamento statico - sottolinea il primo cittadino - Avrebbe bisogno anche di un recupero degli spazi interni, che così accoglierebbero altre attività che potrebbero essere definite in un futuro”. Oltre a vivere il passare del tempo, lo storico immobile ha risentito infatti anche delle scosse di terremoto del maggio 2012, registrando alcuni distacchi di intonato dai controsoffitti in arelle che avevano fatto decidere per la parziale chiusura dell’immobile a cui era seguita, dopo il sopralluogo della commissione provinciale incaricata di verificare, la totale inagibilità del primo piano.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia ambientale maggioranza importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information