1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

carabinieri-caserma-cc-adria-gazzella-01( fonte LA VOCE) CARABINIERI NEL CORSO DEI CONTROLLI RITIRATA LA PATENTE A UN 21ENNE DI CAVARZERE

Controlli sulle strade dei carabinieri della compagnia di Adria: ritirata una patente, trovata marijuana a un giovane e multato un rumeno per abbandono di rifiuti. Anche in questi ultimi giorni i militari della compagnia di Adria sono stati impegnati nei diversi controlli sul territorio al fine appunto di garantire la sicurezza pubblica. Nelle ultime ore, in particolare, nell’ambito del territorio del Comune di Adria, sono state rilevate varie violazioni. In località Fasana i carabinieri del Nucleo radiomobile di Adria hanno fermato un 21enne di Cavarzere, neopatentato, con un tasso alcolemico pari a circa 1 g/l. Inevitabile la denuncia a piede libero di tale giovane per guida in stato di ebbrezza alcolica, immediato poi il ritiro della patente e decurtati 20 punti dalla stessa. Si profila quindi la revoca del titolo di guida a carico del 21enne. Con il 21enne, in auto c’era un passeggero, 27enne sempre di Cavarzere, trovato in possesso di una modica quantità di marijuana. A carico del giovane è stata contestata la violazione amministrativa di detenzione per uso personale di droga, con conseguente sequestro della sostanza, nonché la segnalazione alla Prefettura di Rovigo. Sempre durante un altro controllo su strada operato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Adria, veniva contravvenzionato un 40enne rumeno, attualmente domiciliato ad Adria. L’uomo è stato notato dai militari mentre abbandonava illegalmente un bidone contenente dell’olio esausto sul suolo pubblico. In sostanza l’uomo si era disfatto del bidone abbandonandolo intenzionalmente in una via centrale di Adria, senza quindi seguire le debite procedure di smaltimento prescritte dalla Legge. Gli è stata così contestata una sanzione amministrativa pecuniaria di alcune centinaia di euro, nonché gli è stato intimato di recuperare e smaltire tale rifiuto speciale, cosa appunto fatta dall’uomo. “E’ fondamentale ricordare l’assoluta importanza del numero di pubblica utilità ‘112’, attraverso il quale denunciare ai carabinieri eventi delittuosi o comunque segnalare situazioni sospette - ricorda il capitano Davide Onofrio Papasodaro, comandante della compagnia di Adria - come sempre l’Arma, attraverso la propria struttura capillare territoriale, è in grado di fronteggiare le varie richieste di intervento avanzate giornalmente dalla collettività”.

 

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information