Login

Chi è on.line

Abbiamo 505 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
50
Articoli
3362
Web Links
4
Visite agli articoli
12821955
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 16 Ottobre 2021
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

blitz caramba in laboratorio cineseCarabinieri e ispettori Inps contro il lavoro “nero”.

Contestate sanzioni per migliaia di euro Durante la scorsa nottata, i Carabinieri della Compagnia di Adria, unitamente agli Ispettori INPS della Direzione Provinciale di Rovigo, hanno effettuato una mirata verifica presso una confezione manifatturiera gestita da cittadini cinesi nel territorio del Bassopolesine. Il controllo di polizia amministrativa in questione, in particolare, ha interessato un’attività commerciale operante in Adria e specificatamente nella frazione di Bellombra di tale Centro. Presso l’obiettivo “visitato” dai carabinieri e dagli Ispettori INPS sono stati individuati lavoratori impiegati “in nero” e quindi in violazione della specifica normativa in materia di legislazione sociale. L’attività ispettiva in riferimento si è svolta mediante l’utilizzo sia di personale in borghese, per l’accesso iniziale, sia con personale in divisa. Tale procedura è essenziale per riuscire infatti ad individuare “in flagranza” i lavoratori “in nero” impegnati nell’attività lavorativa. Nella confezione tessile cinese controllata sono stati specificatamente rintracciati in tutto 6 lavoratori, di cui 2 “in nero” e quindi non messi in regola con la normativa che disciplina il lavoro dipendente. Tutti quanti cittadini cinesi. Essendo oltre il 20% di lavoratori “in nero”, come previsto dal Decreto Bersani del 2006 in materia di lavoro, è stata richiesta alla Direzione Provinciale del Lavoro di Rovigo la sospensione immediata dell’attività commerciale in riferimento. Inoltre, tra maxi sanzione contemplata da tale normativa e sanzioni pecuniarie singole previste per ogni lavoratore “in nero”, sono altresì state contestateviolazioni pecuniarie per quasi 5.000 euro, oltre alla prescrizione di mettere in regola sotto il profilo contributivo i lavoratori “sommersi”, pena il raddoppio delle sanzioni.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova annunciato responsabilità soprattutto capogruppo particolare dichiarato responsabile associazioni possibilità all'interno Comunicato referendum dipendenti amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso lavoratori pubblicato intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante Napolitano ambientale presentato situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information