Login

Chi è on.line

Abbiamo 478 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
50
Articoli
3362
Web Links
4
Visite agli articoli
12821832
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 16 Ottobre 2021
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

pietro-girardi-1(Fonte: RovigoOggi) - L'assemblea si riunisce il 18 gennaio alle 8.30. Sarà in aula a relazionare Pietro Girardi, direttore generale dell'Ulss 19 - Al consiglio comunale monotematico di Adria del 18 gennaio l'associazione Articolo 32 sanità e sociale dovrà rimanere solo a guardare, l'amministrazione ha deciso che l'associazione non ha titolo per parlare, sarà presente il direttore generale dell'Ulss 19 Pietro Girardi (foto a lato) - Per gli attivisti dell'associazione Articolo 32

sanità e sociale non ci sarà spazio al consiglio comunale monotematico, di sabato 18 gennaio, sulla sanità ove l'amministrazione comunale ha invitato il direttore generale dell'Ulss19 Pietro Girardi a parlare delle schede ospedaliere.

"Il bello dei protocolli è che permettono sempre di escludere qualcuno salvando la faccia a qualcun altro. Protocolli e regolamenti, due meraviglie nelle quali noi italiani siamo maestri" esordiscono così gli attivisti dell'associazione Articolo 32, che a palazzo Tassoni potranno semplicemente presenziare e non poter contribuire alla discussione. Sabato 18 gennaio con inizio alle ore otto e mezza sarà convocato il consiglio comunale dove è stato invitato il direttore generale dell'azienda sanitaria Ulss 19 Pietro Girardi che spiegherà come influiranno le schede ospedaliere sui servizi del nosocomio di Adria.

"Il protocollo che regola le sedute aperte dei consigli comunali  adriesi prevede che sia ammesso ad intervenire solo chi è stato invitato. E chi decide la lista degli invitati? I capigruppo dei partiti, con una specie di prelazione per i partiti che hanno chiesto la seduta, i quali acquisiscono una sorta di diritto a decidere chi ammettere e chi escludere - affermano polemicamente - E se tu cittadino, chiedi di partecipare e di intervenire ma loro non ti vogliono, ebbene, sei fuori. Ed è qui che interviene in soccorso dei politici il caro amico “protocollo”. Per salvarsi la faccia diranno che il protocollo prevede questo, che non prevede quello che non contempla quell’altro. E di regola in regola  troveranno il modo di lasciarti fuori. Stavolta è toccato al comitato a difesa della sanità “Per l’Articolo 32”. Siamo arrivati tardi, non abbiamo una sede ad Adria, non siamo rappresentati da un adriese doc. In sostanza non ci vogliono in mezzo ai piedi. Dovevamo fare due domande, avremmo impiegato tre minuti, forse quattro. Siamo operativi nel Polesine, rappresentiamo persone di Adria e di tutta l’Usl 19, siamo preparati e crediamo nella partecipazione. Ma nel consiglio comunale di Adria non c’è posto per noi. Ringraziamo i capigruppo che non ci hanno voluti confortandoli sulla nostra presenza. Perché noi ci saremo. Non ci faranno parlare ma ci dovranno guardare negli occhi".

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova annunciato responsabilità soprattutto capogruppo particolare dichiarato responsabile associazioni possibilità all'interno Comunicato referendum dipendenti amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso lavoratori pubblicato intervento Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza importante Napolitano ambientale presentato situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information