Login

Chi è on.line

Abbiamo 720 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
51
Articoli
3366
Web Links
4
Visite agli articoli
13032073
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 01 Dicembre 2021
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

tribunale adria

In via temporanea confermate le udienze penali nella città etrusca. Da Este si annuncia un ricorso al Tar.

(Alberto Garbellini) - Adria rimane ad Adria. Fino a nuove disposizioni il tribunale di Adria continuerà la sua attività senza alcun trasferimento, per quel che riguarda le udienze a Rovigo. Parte domani, infatti, la nuova era del cosiddetto “tribunalone” di Rovigo, con la competenza territoriale allargata ad Adria e alla Bassa padovana. Ma a Rovigo regna ancora l’incertezza per quel che riguarda spazi e personale. Da Este invece si affaccia la possibilità che l’ordine degli avvocati, e l’amministrazione comunale, facciano ricorso al Tar contro il provvedimento che ha spostato la competenza territoriale della Bassa padovana a Rovigo. Questa possibilità è emersa nel vertice dell’altro giorno alla camera penale di Este. E non solo perché il sindaco di Este Giancarlo Piva ha specificato che è pronto a rivolgersi alla Corte dei Conti nel caso lo spostamento del tribunale comportasse anche un solo centesimo di spesa in più per le casse comunali. Ieri infatti la presidente del tribunale Adalgisa Fraccon ha emanato la disposizione che in via temporanea il tribunale di Adria continuerà la sua attività. Non essendoci la possibilità di reperire in tempi brevi spazi logistici per udienze e uffici il trasferimento in via Verdi è rimandato a data da destinarsi. Il tribunale sarà quello di Rovigo, ma le udienze penali continueranno a celebrarsi ad Adria. In via Verdi, invece, arriveranno, per ora, sette dipendenti amministrativi dal tribunale di Este, nessun magistrato, però. A Rovigo infatti verranno aperti solo nuovi procedimenti e fascicoli, quelli pendenti, e quindi le relative udienze, prenderanno la strada di Padova. Resta comunque da risolvere il grosso nodo degli spazi per il tribunalone. Responsabili del Comune e del palazzo di giustizia continuano a visionare possibili nuovi sede per ospitare uffici e segreterie. “Stiamo lavorando in collaborazione con l’amministrazione comunale - spiega Adalgisa Fraccon - il problema è che i tempi sono stretti. Di sicuro l’accelerazione degli ultimi giorni è positiva, ma le cose da fare sono tante. E’ probabile che per i primi periodi si debba smembrare la sede del tribunale, non è la soluzione ideale, ma ci si deve adeguare”. I sopralluoghi, quindi continuano. Fra gli stabili visionati anche un palazzo in via Mazzini, appena dopo via All’Ara. Sopralluogo pure nella ex Banca d’Italia, definita adatta, ma che comporterebbe un esborso economico ingente, oltre a tempi piuttosto lunghi per i lavori di ristrutturazione. In ogni caso, qualsiasi scelta verrà adottata richiederà diverse settimane di tempo per l’effettuazione di interventi per la sistemazione degli spazi. E non sono poche le voci che dicono che l’amministrazione avrebbe dovuto muoversi prima per cercare spazi e immobili destinati all’allargamento del tribunale. Invece fino a poche settimane fa si pensava ad una proroga. Negata ufficialmente per Adria lo scorso 6 agosto. Nei giorni scorsi è sceso in campo anche il prefetto di Rovigo, Francesco Provolo, assicurando il suo impegno per una soluzione. Fino a questo momento gli unici spazi che sembrano idonei per una parte dell’allargamento sembrano quelli al secondo piano del palazzo della Cassa di Risparmio all’angolo fra via Verdi e via All’Ara, e sembrano destinati ad ospitare gli uffici del Giudice di pace. Domenica prossima, in ogni caso, le udienze al tribunale di Rovigo potrebbero essere poche per via dell’annunciato sciopero degli avvocati.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova annunciato responsabilità dichiarato soprattutto capogruppo responsabile associazioni possibilità particolare Comunicato dipendenti all'interno referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso lavoratori intervento pubblicato Alessandro Redazionale commissione democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano presentato situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Presidente Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information