Login

Chi è on.line

Abbiamo 801 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
51
Articoli
3366
Web Links
4
Visite agli articoli
13031950
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 01 Dicembre 2021
 

PROGETTO CULTURA DIFFUSA

banner cultura

A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

pattugliatore

La marina tunisina prende ufficialmente possesso del pattugliatore P270 Joumhouria costruito dal Cantiere navale Vittoria di Adria.

(Fonte: RovigoOggi del 22 settembre 2013) - Il pattugliatore P270 Joumhourii costruito dai Cantiere navale Vittoria ha preso ufficialmente servizio in Tunisia. Nuovo concreto passo avanti nell'attuazione dell'accordo di cooperazione per la sicurezza tra Roma e Tunisi.

Con una solenne cerimonia nel club della Marina di La Goulette in Tunisia è stato ufficialmente consegnato il nuovissimo pattugliatore P270 Joumhouria che il cantiere navale Vittoria ha realizzato per la Marina militare tunisina.

Si tratta dell'unità che, costruita nell'ambito dell'accordo di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Tunisia, siglato dalle due Repubbliche nell'aprile 2011, era stata presentata il 6 luglio scorso nella sede dell'azienda italiana ad Adria, in provincia di Rovigo.

Il passaggio di consegne, salutato dall'ammaina e alzabandiera accompagnato dagli inni nazionali delle due repubbliche, è stato officiato alla presenza dei rappresentanti della Tunisia, il ministro della Difesa Rashid Sabber con il capo di Stato maggiore vice ammiraglio Mohamed Khamassi, e dell'Italia, l'ambasciatore Raimondo De Cardona con il dottor Ugo Terracciano per il ministero dell'Interno.

Calorosissima e amichevole l'accoglienza tributata dalle autorità tunisine alla delegazione italiana, a testimoniare la solidità del rapporto tra le due sponde del Mediterraneo. Il pattugliatore P270, della lunghezza di 27 metri e denominato Joumhouria, del resto, verrà impiegato dalla Marina della Tunisia nelle proprie acque territoriali, per il contrasto dell'emigrazione clandestina dall'Africa verso l'Europa e per un controllo sempre più efficace del Mediterraneo, in un'ottica di prevenzione, sicurezza, salvaguardia della vita delle persone. Sfide comuni, insomma, affrontate condividendo l'obiettivo di una collaborazione sempre più stretta tra i Paesi dell'area.

Il Governo italiano ha definito con Cantiere navale Vittoria spa un contratto che prevede opzioni per la costruzione, nel complesso, di 10 natanti di questo tipo da destinare alle forze militari e di polizia della Tunisia per la regolazione dei flussi migratori nel Mediterraneo. 

Le prime due tra queste imbarcazioni P350, denominate Gn3501 e Gn3502 della lunghezza di 34 metri ciascuna, erano state consegnate nel dicembre scorso alla Guardia nazionale tunisina sempre nella sede di Cantiere navale Vittoria spa, alla presenza dell'allora ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, e dell'omologo della repubblica nordafricana, Alì Laarayedh, che con la loro presenza avevano voluto marcare la centralità del passaggio. 

Nel prossimo futuro dovranno, dunque, essere realizzate altre 7 imbarcazioni, di cui tre P350 da 34 metri per la Guardia nazionale tunisina e quattro P270 da 27 metri per la Marina.

Si tratta di mezzi a elevatissimo contenuto tecnologico, realizzati con cura e rapidità grazie all'esperienza maturata negli anni con forniture specifiche per le forze dell'ordine in Italia e all'estero. In questo lavoro, Cantiere Navale Vittoria Spa si avvale di partner nazionali e internazionali, specializzati nello sviluppo di soluzioni innovative. 

Risultati che derivano dallo stile di operatività dell'azienda che, fondata nel 1927 e gestita da ormai tre generazioni dalla famiglia Duò, si è affermata non solo come impresa competitiva e tecnologicamente avanzata, ma ha rafforzato la propria centralità nel mercato internazionale per l'attenzione rivolta non solo alla qualità dei prodotti, ma estesa alla sicurezza dei lavoratori e ambientale. Un percorso asseverato dalle certificazioni Iso 9001 per la qualità, Iso 14001 per l'ambiente, Ohsas 18001 per il sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Civitanova annunciato responsabilità dichiarato soprattutto capogruppo responsabile associazioni possibilità particolare Comunicato dipendenti all'interno referendum amministrazione condizioni condannato manifestazione attraverso lavoratori intervento pubblicato Alessandro Redazionale commissione democrazia maggioranza importante ambientale Napolitano presentato situazione parlamentari QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale carabinieri Parlamento Presidente Repubblica INFORMAZIONE L'opinione REDAZIONALE Gazzettino territorio RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information