1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

caserma vvf

CAVARZERE DA CIRCA UN MESE LA STRUTTURA RIMANE CHIUSA A GIORNI ALTERNI. E ARRIVANO LE LAMENTELE

Un gruppo di residenti: “Il distaccamento deve essere operativo sempre”

Nicla Sguotti CAVARZERE – Un gruppo di residenti di Cavarzere

ha segnalato alla stampa alcuni disagi, relativamente al servizio svolto dalla locale caserma dei vigili del fuoco, in particolare dovuto al fatto che da circa un mese essa rimane chiusa a giorni alterni. “Tutto ciò – spiega il gruppo di cittadini in una nota – è dovuto ai corsi di aggiornamento che si tengono a Mestre, per cui il personale che dovrebbe essere operativo a Cavarzere va a Mestre per sopperire alle carenze di quella caserma. Se si chiama il numero dei vigili del fuoco di Cavarzere, si sentirà rispondere una segreteria telefonica. Bisogna ricordare che una normale squadra operativa era formata da sette uomini, ridotta si diceva provvisoriamente a sei durante l’emergenza terremoto in Emilia, ma si sa bene che in Italia quel che dovrebbe essere provvisorio rimane invece permanente”. Precisano quindi che, per quanto riguarda Cavarzere, quando la caserma è aperta, ci sono squadre di tre uomini, massimo quattro, quando invece la squadra minima dovrebbe essere composta da almeno cinque elementi. “I comandanti di Venezia-Mestre – proseguono gli scriventi – dicono che, in caso di emergenza, qui ci sono frazioni facilmente raggiungibili da squadre di caserme che si trovano nei distaccamenti limitrofi quali Adria, Piove di Sacco e Chioggia, che potrebbero raggiungere Cavarzere in circa venti minuti; ma se le stesse sono impegnate in altri interventi, potrebbero arrivare nel nostro territorio in non meno di cinquanta minuti, un tempo lunghissimo per evitare possibili tragedie”. I cittadini fanno poi presente che il solo territorio di Cavarzere, senza quello di Cona, è di centoquarantadue chilometri quadrati, giudicandolo vastissimo e con una viabilità molto pericolosa, portando come esempio la provinciale Chioggia-Rottanova, strada arginale stretta, specie nel tratto Cavarzere-Rottanova e senza piazzole di scambio. “A causa di queste chiusure a giorni alterni – concludono i cittadini – in occasione dell’ondata di maltempo del 12 luglio scorso, alcuni residenti del Comune di Cavarzere non hanno avuto l’intervento richiesto e si son dovuti arrangiare da soli, in quanto l’unica squadra presente era impegnata altrove, nonostante le numerose richieste fatte al locale distaccamento e al 115. Sarebbe utile e necessario che il distaccamento di Cavarzere, vista la vastità del territorio dei due Comuni, rimanesse operativo tutti i giorni al fine di evitare ulteriori disagi alla popolazione”.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information