Login

Chi è on.line

Abbiamo 667 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3275
Web Links
4
Visite agli articoli
8873581
LOGIN/REGISTRATI
Venerdì, 15 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

10 euro

Gli esponenti di Sel criticano i comuni che hanno accettato l’accordo transattivo con il colosso energetico per abbandonare il processo per disastro ambientale.

(Fonte: RovigoOggi del 14 agosto 2013) - L’accordo transattivo accettato da alcuni comuni polesani e dall’ente Parco Delta del Po (130mila euro per ogni amministrazione e 500mila per l’ente Parco) per uscire dal processo che vede imputati i vertici Enel per disastro ambientale solleva le critiche degli esponenti di Sel Rovigo, guidato dal segretario Mirko Bolzoni (foto a lato). Secondo il partito di Nichi Vendola è stata monetizzata la salute dei cittadini ed in alcuni casi vale “meno di dieci euro ad abitante”.

Quanto vale la salute nel Delta del Po? Poco, molto poco secondo il “metro” dei loro sindaci: in alcuni casi meno di dieci euro ad abitante. Un manciata di monete in cambio del silenzio tombale su uno degli scempi peggiori che il Polesine si è trovato a subire per effetto della centrale termoelettrica di Polesine Camerini: quello dell’inquinamento atmosferico e delle acque. Questo mentre in tribunale è a dibattimento la possibilità su una possibile correlazione tra malattie pediatriche ed emissioni della centrale, soprattutto in considerazione del fatto che questo accordo stabilisce inoltre che gli enti firmatari “si impegnano a rinunciare ad azioni, anche future, civili, penali e amministrative, per eventi collegati al funzionamento della centrale e verificatisi fino ad oggi”.

Ci sembra dimostrata, ancora una volta, la teoria della sentenza di condanna dei dirigenti dell’Enel del 2011 in cui è sostenuta la incapacità da parte dei piccoli territori polesani di tenere “la schiena dritta” di fronte lo strapotere di un colosso economico come quello dell’Enel.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information