Login

Chi è on.line

Abbiamo 1342 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3278
Web Links
4
Visite agli articoli
9014522
LOGIN/REGISTRATI
Sabato, 07 Dicembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

tar portotolleLA DECISIONE RESPINTE LE CONTESTAZIONI AL PIANO CHE AVEVA SOLLEVATO IL COMUNE DI PORTO TOLLE Gennari: “Scoglio superato, ora avanti con l’iter. I responsabili potrebbero essere chiamati a pagare”. Il Tar respinge il ricorso contro il piano del Parco del Delta del Po.

Il tribunale amministrativo regionale del veneto ha dato pollice verso, quindi, al ricorso che era stato presentato dal Comune di Porto Tolle che chiedeva l’annullamento della delibera relativa all’adozione ambientale del Parco, comprensiva anche della Vas. Il Tar ha considerato il ricorso infondato nel merito. Ha dato torto al Comune di Porto Tolle che aveva lamentato che he nel procedimento di adozione del piano era stato espresso parere da parte del comitato-tecnico scientifico e della comunità del Parco. Organismi da considerare decaduti, in quanto costituiti in data anteriore alla data di nomina del consiglio e del presidente dell’ente Parco. Il Tar però ha respinto questa impostazione specificando che “il comitato tecnico-scientifico dura in carica quattro anni e non invece, come vorrebbe la parte ricorrente, il medesimo periodo in cui è in carica il consiglio dell’ente Parco che lo ha nominato”. Nel ricorso poi si sosteneva che che il piano assoggettato a Vas non fosse quello poi effettivamente adottato con la deliberazione impugnata. secondo il tribunale amministrativo invece “il procedimento di valutazione ambientale strategica ha costituito oggetto di una valutazione preliminare e non definitiva”. E ancora: “Non determina illegittimità della procedura la sussistenza di differenze non significative, quali quelle lamentate, tra la documentazione predisposta ai fini Vas e la restante documentazione di piano”. Veniva contestato il piano anche per quel che riguarda la perimetrazione in relazione ad alcuni scanni. Il Tar ha specificato che “gli scanni sono soggetti a continui e ripetuti fenomeni di erosione e trasformazione, per i quali vanno favoriti interventi volti alla loro conservazione e tutela” e che non sussistono contrasti “tra la disciplina del piano impugnato e la disciplina del piano d’area”. Soddisfazione è espressa dal presidente del Parco del Delta Geremia Gennari: “Lo scoglio è stato superato. Non poteva che finire così, sapevamo che il ricorso si fondava su presupposti infondati. E spero anche che la Corte dei Conti legga la sentenza, i responsabili di quel ricorso potrebbero anche essere chiamati in causa. Quel ricorso è stato una pagina brutta della precendente amministrazione portotollese, quella nuova pare che abbia girato pagina. Ora il piano del parco procederà in base alle fasi previste a cominciare dall’esame alla commissione regionale”. Il legale Luigi Migliorini commenta: “Vicenda procedurale complessa, il ricorso era dettagliato. Esprimo soddisfazione perché il Tar ha accolto le nostre deduzioni circa l’insussistenza dei vincoli denunciati col ricorso”.Alberto Garbellini

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente interventi Civitanova referendum annunciato responsabile capogruppo dichiarato Comunicato possibilità associazioni dipendenti all'interno lavoratori attraverso amministrazione condizioni condannato manifestazione intervento commissione pubblicato Alessandro democrazia Redazionale maggioranza importante ambientale parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information