Login

Chi è on.line

Abbiamo 766 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3299
Web Links
4
Visite agli articoli
10281531
LOGIN/REGISTRATI
Domenica, 31 Maggio 2020
 
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

brogli elettorali pd rovigoPOLITICA L’EX SENATORE DÀ MANDATO AL SUO LEGALE PERCHÉ “DIFFAMATO DA CHI HA PARLATO DI PIZZINI E TESSERE COMPRATE”

Julik Zanellato chiede a Silvestri e Gabriele Frigato di restituire le chiavi del Pd C’è una nuova puntata nella faida interna al Pd. E passa attraverso la denuncia e gli uffici legali. L’ex senatore Domenico Romeo, ha annunciato tramite il suo avvocato, Riccardo Venturi che agirà legalmente contro chi lo avrebbe diffamato. “Sono stato incaricato dal senatore Domenico Romeo - si legge in una nota dell’avvocato Venturi - di agire nei confronti di colui o coloro, dentro e fuori il Partito Democratico, che hanno innescato una vera e propria campagna diffamatoria nei suoi confronti: mi riferisco alle indiscrezioni rilanciate dalla stampa locale circa pretese irregolarità nei tesseramenti”. Romeo, parlando sempre tramite il suo avvocato Venturi, si riferisce “in particolare al congresso del circolo di Porto Viro. Chi ha parlato a vanvera di ’pizzini’ e tessere ‘comprate’ dovrà essere identificato e si dovrà assumere le responsabilità delle proprie affermazioni nei confronti del senatore Romeo, che rivendica la propria onorabilità in relazione a comportamenti politici ineccepibili, anche in questa fase congressuale tanto controversa (certo non per sua scelta)”. Nella chiusa della lettera che sa tanto di preparatoria a una vera e propria denuncia all’autorità giudiziaria, si fa poi riferimento a politici locali “ingrati”. “Appare poi paradossale - scrive infatti l’avvocato Venturi - che coloro i quali negli anni passati si sono avvalsi del contributo politico fattivo del senatore Romeo e ben ne conoscono il prestigio e l'influenza, assumano oggi certi atteggiamenti aggressivi nei suoi confronti, sol perché diversamente schierato”. Dopo l’autosospensione di Gabriele Frigato e le accuse reciproche, l’ennesimo colpo di scena. Nel frattempo, Julik Zanellato, che lo stesso Romeo con sua figlia Nadia appoggia, precisa via Facebook che “La Commissione Regionale non ha ancora preso in esame i sette ricorsi relativi ai congressi di circolo contestati, anche perché prima lo dovrebbe fare la Commissione Provinciale, che da 3 giorni è bloccata in quanto ricorsi, documenti, verbali, pc sono ubicati presso un ufficio della sede provinciale, di cui ha requisito le chiavi Gabriele Frigato, grande sostenitore di Filippo Silvestri. L'agibilità del congresso, del tesseramento, quanto meno dei vecchi iscritti, del partito provinciale è' bloccata perché qualcuno senza titolo tiene nella propria tasca una chiave...”. Poi si rivolge a Silvestri: “Filippo restituite le chiavi e coonsentite la ripresa dell’attività del partito e della commissione provinciale per il congresso”.K. Are.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto responsabilità particolare Civitanova referendum annunciato responsabile capogruppo dichiarato associazioni Comunicato possibilità dipendenti all'interno condizioni attraverso condannato amministrazione manifestazione lavoratori intervento pubblicato commissione Alessandro Redazionale democrazia importante maggioranza parlamentari ambientale Napolitano situazione presentato QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information