1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

asm set(Fonte: La Voce di Rovigo - Marco Randolo) - La società -  La vendita di Set è necessaria a coprire le passività dell'ex cassaforte di palazzo Nodari - La municipalizzata lavora sottocosto: ecco le cause (e i numeri) del buco di bilancio

- D’accordo: Claudio Paron (Pdl) sostiene che tra 15 giorno la vendita di Asm Set andrà in porto e tutto si risolverà. Ma metti che il suo film abbia un finale diverso: che fine fa Asm spa, stritolata dai problemi di bilancio? La vendita dell’azienda del gas, più che per consentire al comune di fare cassa, serve infatti soprattutto a ripianare il debito della società principe del comune di Rovigo. La municipalizzata di via Dante, infatti, denuncia una perdita strutturale di 750mila euro all’anno, un’esposizione debitoria da nove milioni di euro e un’emergenza non prevista: rientrare quanto prima dal fido di tesoreria da 2,3 milioni di euro con la Cassa di risparmio. E come fare se mancano i soldi in cassa? Una situazione da far tremare le vene ai polsi. Ma com’è stato possibile che quella che era la cassaforte del comune di Rovigo si sia ridotta in questo stato? Per capirlo, partiamo dagli ultimi dati ufficiali disponibili, quelli del bilancio consuntivo 2012, approvato nel luglio scorso. Asm ha un patrimonio netto di 12,5 milioni, e ha conseguito un utile netto di 121mila euro. La produzione, cioè il fatturato, si è attestato sugli 8,4 milioni a fronte di spese per produzione da 9,71 milioni. A riportare in attivo la bilancio, i proventi dalle società partecipate: 1,23 milioni, tutti da Asm Set visto che Ascopiave - nel 2012 - non ha distribuito nemmeno un centesimo di utili per ripianare il crac della sua partecipata, Sinergie Italiane. Normalmente - e lo ha fatto anche nel 2013 e lo farà anche quest’anno - la multiutility di Pieve di Soligo “sgancia” ad Asm dividendi per 1,1 milioni di euro. Nel dettaglio, i servizi operativi propri di Asm - al netto delle imposte e dei costi di struttura in capo alla società - chiudono con un passivo complessivo di 163mila euro. Sono in perdita la gestione parcheggi, i cimiteri e lo sfalcio dell’erba. La gestione calore, storicamente, chiude in pareggio; mentre farmacie, affissioni e luci votive sono le uniche divisioni che portano soldi in cassa. Sul fronte delle società collegate, le Onoranze funebri (bilancio in attivo di soli 7mila euro) e i parcheggi Rotonda Park (che portano in dote pochi spiccioli) non compensano minimamente le perdite di Arcobaleno, attiva sui cimiteri. Ma come mai le onoranze funebri portano in cassa solo 7mila euro all’anno quando in mano ai privati sono galline dalle uova d’oro? Prova a spiegarlo Ugo Fiocchi, amministratore unico di Asm: “I prezzi sono calmierati da quattro anni. Lo stesso dicasi per i servizi cimiteriali: per forza siamo in perdita, le tariffe non vengono adeguate dal 1999. A Rovigo un loculo costa 2mila euro, in altri posti della provincia ha superato ormai i 2.700; a Padova e Ferrara va oltre quota 2.900”. Discorso analogo vale per le farmacie. Discorso a parte merita lo sfalcio dell’erba: il lavoro costa 1,2 milioni di euro. Per convenzione il comune ne pagava ad Asm solo metà, 650mila Iva inclusa. Dal 2009 - unilateralmente - palazzo Nodari versa per questo servizio solo mezzo milione. “Non è che Asm funziona male: è il comune che ci usa come un bancomat”, accusa Fiocchi. E la cassaforte, ormai, è scardinata e ormai svuotata.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information