1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

RAGAZZO SCOMPARSO A BORSEA(fonte LA VOCE).LA SCOMPARSA PROSEGUONO LE RICERCHE DEL GIOVANE. E’ STATO IN STAZIONE, MA NON CI SONO TELECAMERE. Il fratello Piero continua la sua battaglia su Facebook e l’appello: “Torna ti scongiuro”. Proseguono le ricerche di Francesco Coltro, il barista 32enne di Borsea, scomparso domenica senza lasciare traccia.

Anche ieri il fratello Piero ha lanciato l’allarme via Facebook fornendo alcuni dettagli: “E' uscito da casa con 20 euro in tasca e senza documenti. La sua auto (una Renault Megane ndr) è stata ritrovata davanti alla stazione dei treni, a Rovigo. La sua scomparsa è stata denunciata ai carabinieri dai famigliari. Chi lo vedesse è pregato di avvertire le forze dell'ordine”. L’invito di Piero è di condividere la foto per divulgare la notizia e ritrovare al più presto il ragazzo. Sul versante delle ricerche, però, non filtra alcuna novità. Piero sottolinea una circostanza che non gioca a favore del ritrovamento: “In stazione treni non c’è videosorveglianza. Sarebbe stata utile e avremmo avuto qualche indizio”. Invece se Francesco ha preso un treno domenica, dopo le 19, quando è uscito di casa, non è possibile stabilire, visto che di telecamere in stazione non ce ne sono. Le dimostrazioni di solidarietà su Facebook si susseguono e sono tanti gli amici che sperano in un ritorno del ragazzo. “Ultimamente era un po’ instabile ed estremamente nervoso, non ragionava e non connetteva - ha raccontato il fratello - E questo da quando abbiamo deciso di mettere in vendita il bar che gestivamo a Sant’Apollinare. Lui non vedeva l’ora di vendere e mancava veramente poco alla fine, solo qualche pratica burocratica. Purtroppo la crisi ha colpito la nostra attività”. Francesco con sé non aveva cellulare, né documenti. In queste ore i carabinieri stanno cercando ovunque in Italia e nessuna regione è trascurata. “Ho visto che da qualche tempo controllava un sito internet nel quale si promuoveva una comunità in Puglia di persone che vivono in mezzo alla natura nella quale non bisognava pagare niente per abitarci, bastava lavorare all’interno” ha dichiarato Piero. Potrebbe essere lì? Anche un cenno sarebbe importante per chi lo ama.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information