1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы

copertina-del-dvd-ospedale-psichiatrico

Il progetto prevede oltre alla sistemazione dell’area verde anche la ristrutturazione di alcuni padiglioni dell’ex ospedale.

 

(Fonte: Il Gazzettino del NordEst - Lorenzo Zoli)
Venderlo è improponibile, sia per le dimensioni, sia per il costo, sia per l'infinita serie di vincoli ai quali sono sottoposti area e manufatti. Risistemarlo, peggio che peggio, dal momento che, soprattutto in questo periodo di ristrettezza economica generalizzata, l'Ulss non ha in cassa somme neppure vicine a quella che servirebbero. È questo il dilemma che ha bloccato, per anni e anni, ogni ipotesi di recupero e riutilizzo del complesso dell'ex ospedale psichiatrico di Granzette, un insieme di fabbricati disposti a doppio ferro di cavallo e immersi in una splendida cornice di verde. Un'area affascinante dal punto di vista dell'archeologia industriale e da quello ambientale e per la quale, in questi anni, sono circolate svariate ipotesi di impiego.
Puntualmente arenatesi su una delle due difficoltà delle quali si è detto, se non su entrambe. Ora, tuttavia, il quadro appare destinato a cambiare.
È infatti in fase di definizione un accordo tra Ulss 18, Provincia, Comune e due associazioni ambientaliste, Wwf ed Italia Nostra. Il cui interessamento ha dimostrato che spesso basta provare a guardare le cose da un altro punto di vista per individuare possibilità e soluzioni che, sino a poco prima, parevano impossibili.
Anche se, in questo caso, è pure vero che, praticamente, la soluzione è arrivata da sè. Catalogate come impossibili vendita e recupero, infatti, l'azienda sanitaria ha notato come ultimamente fossero in netto aumento le richieste di visita dell'area, molto suggestiva e permeata da una atmosfera caratteristica.
Richieste che arrivavano tanto da privati, quanto da associazioni.
Di qui è nata l'idea: e se fosse davvero questa, la vocazione naturale dell'ex ospedale psichiatrico di Granzette, una struttura che ha molte frecce al proprio arco per catturare l'attenzione? A questo punto è arrivata un'altra bella notizia: la possibilità di inserire i lavori da fare all'interno del Piano di sviluppo rurale 2007-2013, con possibilità di finanziamento. Tre, quindi, gli interventi messi in preventivo, da inserire nel bando pubblicato dal Gal Adige. Il primo riguarda il recupero dell’ex portineria dell'ospedale psichiatrico, che dovrebbe diventare il punto informazioni. La "reception" per il viaggiatore il quale, sia che sia interessato più al versante ambientalista della visita, sia che voglia approfondire la storia della struttura, potrà qui ricevere i ragguagli del caso; poi, in un’ottica di valorizzazione del paesaggio rurale, si procederà anche alla risistemazione della cappella. Infine rientra nel progetto anche la valorizzazione dell'area boschiva che costituisce una parte importante della superficie complessiva.

Il costo complessivo si aggira sui 200mila euro. Da parte sua, l'Ulss 18 - che, importante precisarlo, è la proprietaria di tutta l'area e degli immobili - ha approvato i tre progetti. Precisando, tuttavia, che condizione imprescindibile per il sì è che i finanziamenti coprano il cento per cento dell'ammontare complessivo delle spese. Unica somma che l'azienda sanitaria verserà sarà quella relativa all'Iva, una volta che i bandi saranno ammessi a finanziamento.

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information