Login

Chi è on.line

Abbiamo 1066 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8865578
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 13 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

rovigo comune

La Regione ha azzerato il quorum che finora era fissato al 50%

«IL CONSIGLIO regionale ha lanciato un importante segnale di semplificazione per la fusione dei comuni. Il primo banco di prova per la provincia di Rovigo sarà per la nuova realtà di Civitanova Polesine». A dirlo sono Mauro Mainardi e Isi Coppola, rispettivamente consigliere e assessore regionale del Pdl, dopo che il Consiglio regionale ha azzerato il quorum costitutivo previsto per i referendum per la fusione dei comuni. La proposta era stata avanzata proprio dal Popolo della Libertà nel corso dell’esame in Prima Commissione. «Attualmente è previsto un quorum del 50 per cento, una soglia troppo gravosa soprattutto in quei piccoli comuni dove è alto il numero degli iscritti all’Aire, ovvero residenti all’estero», la premessa di Coppola e Mainardi. «L’azzeramento del quorum per questo genere di referendum è già realtà in molte regioni d’Italia, a cominciare dalla vicina Emilia-Romagna», sottolineano i due esponenti polesani del Pdl. «Non c’è alcun vulnus alla democraticità dello strumento referendario anche perché il referendum per la fusione arriva sempre dopo un lungo percorso di condivisione tra i Consigli comunali delle singole realtà. Nel caso di Civitanova Polesine, per esempio, il confronto e la condivisione con la cittadinanza non sono mai mancati. Sarebbe paradossale che il mancato raggiungimento di una semplice percentuale potesse mandare all’aria il lavoro di anni». Mainardi e Coppola ricordano poi come la fusione dei comuni comporti agevolazioni varie per i nuovi territori. Stando al decreto sulla ‘spending review’, infatti, il contributo straordinario ai municipi che danno luogo alla fusione è commisurato al 20 per cento dei trasferimenti erariali attribuiti per l’anno 2010. «C’è anche una legge regionale, la 18, che per il 2012 ha stanziato 3 milioni e 150 mila euro per l’incentivazione dell’esercizio associato di funzioni e servizi, a maggior ragione per le fusioni», proseguono Mainardi e Coppola. «Quello che va sottolineato è che questa fusione va a migliorare i servizi per i cittadini e ad abbassare le tariffe. In tempi di crisi è forse l’aspetto più importante». Plaude anche il consigliere regionale leghista Cristiano Corazzari: «La cancellazione del quorum nei referendum per l’unione e la fusione di Comuni è la miglior forma di partecipazione democratica». «Penso al mio Polesine — dichiara Corazzari —. Sono da sempre favorevole a tutte le iniziative oggi esistenti, ad esempio quelle nel Bellunese, nel Trevigiano e in Valpolicella. Credo che eliminare totalmente il quorum costituisca una responsabilizzazione dei cittadini e la miglior forma di partecipazione democratica, qualunque siano le singole posizioni. In questo modo gli elettori ed i promotori delle consultazioni avranno a disposizione una fortissima e reale forma di democrazia diretta». Contento anche il consigliere del Pd, Graziano Azzalin: «L’abolizione del quorum favorirà una maggiore partecipazione. Un passo significativo di agevolazione di pratiche virtuose: eliminare la soglia di validità della consultazione popolare permette di scongiurare il rischio di calcoli e strategie diverse da quelle del confronto diretto sul tema».

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

Ecoambiente interventi responsabilità Civitanova annunciato referendum capogruppo dichiarato responsabile possibilità associazioni Comunicato dipendenti all'interno amministrazione condizioni attraverso condannato lavoratori manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia maggioranza ambientale importante parlamentari presentato Napolitano situazione QUOTIDIANO) consigliere Commissione elettorale Presidente Parlamento carabinieri Repubblica INFORMAZIONE L'opinione territorio REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information