Login

Chi è on.line

Abbiamo 610 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3276
Web Links
4
Visite agli articoli
8901435
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 20 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

spaccare movimento

LE OPINIONI - Il M5S è notoriamente un movimento di popolo ecumenico nel senso che non ha schieramenti ideologici precostituiti se non il rispetto del Non-Statuto

e delle poche regole interne date da Beppe Grillo. "Uno vale uno" è il motto sovrano a cui tutti noi facciamo riferimento.

Ma proprio per questo è un movimento fragile e facile ad essere fagocitato specialmente da parte di chi, al suo interno, ha mantenuto ancora vecchi ricordi e abitudini di appropriarsi, per il suo modo di intendere il "bene comune", dello stesso bene comune che sono i cervelli.

Allora nascono le due fazioni: gli "ortodossi" e i "talebani" che si scontrano. Ma chi sono?

Gli "ortodossi" sono coloro che seguono quasi alla lettera le indicazioni di Beppe Grillo mentre i "talebani" sono coloro che mal sopportano un capo (specialmente quando è troppo forte rispetto a loro), che dicono di accettare le regole interne ma che poi vogliono dettare le loro verità. Alcuni sono subdoli ma molto pazienti e altri sono più espliciti. In genere provengono da un'area di sinistra ben definita.

Nel Polesine, ma specialmente a Lendinara, addirittura si arriva a una terza fazione: i "centralisti".

I "centralisti" sono coloro che, pur stando dentro al movimento, hanno fatto, all'interno di uno o più Comitati, grandi battaglie civili come quelle contro le centrali (da qui il nomignolo) e per uno spirito, ovviamente rivoluzionario, vedono solo le grandi battaglie.
Partecipano alle riunioni operative quando c'è da organizzare banchetti, godono nell'esporre enormi striscioni inneggianti alle loro battaglie ma poi, quando c'è da costruire un programma o parlare di politica, si dileguano come neve al sole. La politica non fa per loro.

Tutto bello nella democrazia... ma la domanda che si può proporre ai lettori è una: ma i cittadini che hanno votato il M5s, hanno votato per gli ortodossi, per i talebani o per i centralisti?

Io credo per gli ortodossi ovvero per coloro che seguono le indicazioni e le forme di protesta/proposta di Beppe Grillo perchè solo lui ha forza intellettuale di volere e sapere cambiare le cose. I cittadini normalmente non lo dicono ma sanno che è l'unica speranza.

Il resto, credo, è solo utile per dividere e, per ovvia ritorsione, creare in periodo pre-elettorale liste di disturbo utili solo a far vincere gli avversari magari con la promessa di qualche "premio dopo-partita".

Franco Conti

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

soprattutto Ecoambiente particolare Civitanova referendum annunciato dichiarato responsabile capogruppo Comunicato associazioni possibilità dipendenti all'interno attraverso lavoratori condizioni condannato amministrazione manifestazione intervento pubblicato Alessandro commissione Redazionale democrazia ambientale maggioranza importante parlamentari presentato situazione Napolitano QUOTIDIANO) Commissione consigliere elettorale Presidente carabinieri Parlamento Repubblica INFORMAZIONE territorio L'opinione REDAZIONALE Gazzettino RovigoOggi Berlusconi presidente Quotidiano

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information