1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
компьютерная помощь на дому
новости Винницы
RUGBYIl Rugby Rovigo piega il Petrarca al Battaglini per 30-25, aggiudicandosi la prima gara del Trofeo Eccellenza e riuscendo a difendere l'Adige Cup La Vea Femi-CZ Rugby Rovigo Delta, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, ha fatto sua la prima gara del Trofeo Eccellenza, vincendo al Battaglini per 30-25 contro il Petrarca Padova e riuscendo a difendere l'Adige Cup. Prima del fischio d'inizio lo Stadio di Viale Alfieri ha commemorato con un minuto di silenzio Alberto Cigarini, giovane atleta scomparso in Florida dopo un malore, e l'ex rossoblù Lorenzo De Stefani. La gara inizia con il Petrarca deciso a mettere in difficoltà i padroni di casa e difatti, dopo appena 6 minuti dal fischio iniziale, Mercanti segna la prima meta da rolling maul. Marcato non trasforma. Rovigo reagisce e al 10' è il capitano rossoblù Gatto ad oltrepassare la linea di meta: Ragusi non trasforma ed è pareggio 5-5. Poco dopo Menniti-Ippolito centra i pali portando in vantaggio i padovani, mentre Ragusi fallisce al 16' un piazzato dai 40 metri. I rossoblù non demordono, al 19' Zanini recupera l'ovale e lo consegna a Gajion che si avvicina alla linea di meta: entra in scena Boggiani, che riesce a segnare. Ragusi trasforma per il 12-8. I padroni di casa insistono e cercano un altro varco, senza però riuscire a concretizzare gli sforzi. Allo scoccare della mezz'ora Middleton viene punito con un giallo: i rossoblù approfittano della superiorità numerica ed è Bortolussi a segnare la terza meta, che Ragusi non trasforma. Padova si riscuote e al 35' è Menniti-Ippolito ad oltrepassare la linea, non trasformando la propria meta. Il primo tempo si chiude con un piazzato di Ragusi che porta il punteggio sul 20-13. La ripresa inizia con un Padova agguerrito sulla metà campo rodigina: al 7' arriva una meta tecnica per gli ospiti, che Menniti-Ippolito trasforma portando il risultato al pareggio 20-20. Girandola di cambi per il Rovigo, e al 13' Ragusi porta nuovamente in vantaggio i rossoblù centrando un piazzato da 50 metri. Poco dopo Jordaan intercetta l'ovale e vola in meta dopo una corsa di 40 metri: Marcato non centra i pali per la trasformazione e il punteggio si porta sul 22-25 a favore dei padovani. Seguono poi tre tentativi rossoblù dalla piazzola con Ragusi, Basson e Fratini che calciano uno dopo l'altro, ma nessuno va a segno. Rovigo non si perde d'animo, al 39' Ferro sbuca dalla mischia sui 5 metri e segna in mezzo ai pali: Basson trasforma per il 30-25, punteggio con cui si chiude il primo derby della stagione. Ragusi viene premiato come man of the match. Contenti coach Filippo Frati e Andrea De Rossi a fine gara: “Se anche avessimo perso saremmo stati soddisfatti della prova dei ragazzi, che sono riusciti a stare in partita fino alla fine senza mai demordere. Abbiamo responsabilizzato tanti ragazzi giovani, alcuni di loro all'esordio al Battaglini. Motivi per essere contenti ci sono, il risultato finale è stato solo la ciliegina sulla torta”. “È stato un onore per me esordire da capitano in un derby - ha affermato Nicola Gatto - è stata dura. Mi sarebbe dispiaciuto fare la prima partita da capitano in un derby e perderlo, è andata bene e sono molto contento”. Felice anche Simone Ragusi, man of the match: “Questa partita ha una fama importante. È il match che tutti sognano, io non avevo mai avuto la fortuna di giocarlo prima e non mi aspettavo fosse così emozionante. Il premio come man of the match va a tutta la squadra, se l'è meritato”. Soddisfatto nonostante la sconfitta l'allenatore del Petrarca Padova, Andrea Moretti: “Il nostro obiettivo è quello di crescere settimana dopo settimana. Abbiamo avuto un inizio di stagione un po' difficile, oggi è stata una partita dove abbiamo peccato a volte di superficialità. Abbiamo comunque fatto delle buone mete, il nostro cammino continua”. IL TABELLINO Vea-FemiCZ Rovigo v Petrarca Padova 30-25 Marcatori: p.t. 2’ m. Mercanti (0-5); 10' m. Gatto (5-5); 14' cp. Menniti-Ippolito (5-8); 20' m. Boggiani tr. Ragusi (12-8); 31' m. Bortolussi (17-8); 35' m. Menniti-Ippolito (17-13); 45' cp. Ragusi (20-13); s.t. 7' m. tecnica tr. Menniti-Ippolito (20-20); 13' cp. Ragusi (23-20); 20' m. Jordaan (23-25); 38' m. Ferro tr. Basson (30-25) Vea Femi-CZ Rovigo: Ragusi; Pavanello (22' s.t. Basson), Menon, McCann (32' s.t. Van Niekerk), Bortolussi; Fratini, Calabrese (26' s.t. Frati) ; Zanini, Cecchetti (12' s.t. Ferro), Folla; Maran (12' s.t. Montauriol), Boggiani; Gajion (12' s.t. Pozzi) (19' s.t. Gajion), Gatto (cap) (12' s.t. Mahoney) (44' s.t. Gatto), Balboni (12' s.t. Quaglio). All. Frati, De Rossi Petrarca Padova: Menniti-Ippolito; Innocenti (34' s.t. Cerioni), Jordaan, Bettin, Morsellino (15' s.t. Bellini); Marcato, Billot; Sarto, Giusti (26' s.t. Conforti), Targa (cap);Tveraga, Middleton; Staibano (3' s.t. Leso), Mercanti, Novak (34' s.t. Caporello). A disp.: Delfino, Soffiato, Mainardi. All. Moretti Arb. Rizzo (Ferrara) G.d.l. Laurenti (Bologna), Borraccetti (Forlì) Cartellini: 29' p.t. Middleton (Petrarca Padova), 30' s.t. Billot (Petrarca Padova) Man of the match: Ragusi (Vea Femi-CZ Rovigo) Calciatori: Ragusi (Vea Femi-CZ Rovigo) 3/7; Basson (Vea Femi-CZ Rovigo) 0/2; Fratini (Vea Femi-CZ Rovigo) 0/1; Marcato (Petrarca Padova) 0/2; Menniti-Ippolito (Petrarca Padova) 2/4 Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Circa 2000 spettatori. Punti conquistati in classifica: Vea Femi-CZ Rovigo 5; Petrarca Padova 1

 

туризм и отдых
обзоры недвижимости

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information