Login

Chi è on.line

Abbiamo 904 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti

Statistiche server

Utenti registrati
47
Articoli
3274
Web Links
4
Visite agli articoli
8866046
LOGIN/REGISTRATI
Mercoledì, 13 Novembre 2019
A-   A   A+

Filter Feather 2SCRIVI E INVIA IL TUO ARTICOLO (ricorda che devi loggarti o registrarti)


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

lumigrids2-e1374561442664-350x220

Chi va in macchina sa che molti ciclisti di notte sono quasi invisibili perché spesso non hanno segnalatori né sul mezzo né  sul corpo. L’attenzione è essenziale, ma ci sono accorgimenti importanti che potrebbero fare la differenza sulla sicurezza ed evitare tanti brutti incidenti. Eccone alcuni.

Molto utile a tal fine è il prodotto della Cycles Fix Pure, ditta Americana che ha creato Kilo, una bici che dispone di un telaio che è ‘glowing-in-the-dark‘, ossia dipinto con una speciale vernice che ha bisogno di una sola ora di luce solare per illuminarsi di notte.

Così durante il giorno, Kilo è di un colore giallo brillante ma di notte risplende di un colore verde fluorescente. Pedalare, di notte, diventa quindi più sicuro adottando bici con queste tipologie di telai (http://purefixcycles.com/products/glow-in-the-dark-fixie-bike-kilo).

Il Bike Lane Safety Lightclip_image002.png invece è un ”un vero e proprio sentiero luminoso al Laser” che si attiva accanto alla propria bici per essere sempre visti, vedetevelo come una “pista ciclabile” fai da te al laser che è centrata sulla vostra bici e vi segue in continuazione.

Basta solo fissarlo sul telaio, facilissimo…

La casa produttrice del Bike Lane Safety Lightclip_image004.png è americana, la The Xfire Safety Light e costa sui 40 dollari, quindi meno di 40 euro.

C'è però anche il  Lumigrid un prototipo di luce a LED che proietta davanti alla bici una vera e propria maglia (foto all'inizio dell'articolo) permettendo cosi’ di individuare meglio eventuali ostacoli che con il buio difficilmente verrebbero visti.

Buche, tombini sconnessi, sassi sono infatti un vero e proprio ostacolo e pericolo per una mobilità urbana più sicura e potersene accorgere in tempo può davvero evitare a volte la caduta per un ciclista in velocità (qui dalle nostre parti non mancano).

Lumigrid è ancora un prototipo, in corso di sviluppo dai ricercatori dell’Università di Sichuan in Cina e ha una classica alimentazione a batteria ma anche a dinamo per renderlo ancora più ecocompatibile.

Si raccomanda comunque e sempre l’uso di luci ed il casco possibilmente, tanto usato all'estero e una buona dose di prudenza che non guasta mai in bicicletta.

 

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information